GATTI DI PELUCHE PER TOPI. ARRIVA LA PRIMA REPLICA DI ALFONSO RUSSO ALL’ASSESSORE VALENTE

19 Giugno 2017 0 Di ladiretta1993

Non si è fatta attendere la prima replica alla nota diffusa ieri dall’assessore Valente, che chiedeva al consigliere comunale Gianni Casella di «prendere le distanze dall’agenzia Nerd che cura la sua campagna #nelmodogiusto» e che lo faccesse per amore della città e degli imprenditori che investono il frutto dei loro sacrifici nelle loro attività».
Per quanti hanno seguito la querelle, si ricorderà che l’assessore Valente ha tenuto a sottolineanche che «la campagna denigratoria contro una città non è mai stata commissionata prima d’ora. Qui non si tratta più di lamentele spontanee dei cittadini, ma di un professionista della comunicazione che si fa pubblicità sulla pelle della comunità biscegliese».
«Lanciare la campagna dei peluche durante la Notte Bianca -concludeva l’Amministratore comunale -, che ha visto lo sforzo congiunto delle Associazioni di categoria e di centinaia di imprenditori, è stato un atto sconsiderato e immotivato».

Viene affidata a Facebook la prima replica. E’ quella di Alfonso Russo. «Siamo al paradosso se ci si indigna perché “ironicamente” sono stati messi dei gatti di peluche su cumuli di RIFIUTI per attirare l’attenzione dell”AMMINISTRAZIONE», esordisce.

«Fino ad oggi l’Amministrazione comunale è rimasta sorda davanti a centinaia di lamentele, a centinaia di segnalazioni. Pare che non se fotte una “beata minchia”. E continua a farci vivere nella MERDA , facendoci anche pagare una TARI esagerata».

Russo conclude rincarando la dose: «Suggerisco all’agenzia Nerd di ACQUISTARE anche dei BARBAGIANNI, veri, però, se i GATTI non bastano. Noi che protestiamo siamo, poi, quelli che la città l’amiamo davvero. Piuttosto sono quelli che la governano e che non si adoperano per la risoluzione dei problemi, che non amano Bisceglie».