Napoletano (Pdci): «Riaprire al più presto il Parco di Sant’Andrea»

Il parco di via S. Andrea, realizzato dalla mia Amministrazione (la recinzione è successiva), è al centro di una vicenda a dir poco sconcertante.


La sua chiusura penalizza da diverso tempo i tanti cittadini di quel quartiere, per cause inaccettabili, come la chiusura di un chiosco.
L’auspicio di una sua immediata riapertura deve accompagnarsi ad una doverosa ed approfondita riflessione su di una politica più complessiva circa la gestione dei parchi pubblici, al di là dei meriti delle Associazioni interessate.
E’ ora che sia il Comune a provvedere direttamente e regolarmente alla loro custodia, pulizia e sicurezza.
In ciò, avvalendosi di disoccupati (custodia), dell’azienda concessionaria dell’igiene cittadina (pulizia) e di aziende di vigilanza (sicurezza), con cui stipulare apposita convenzione.
Inoltre, ogni parco deve essere opportunamente dotato di giochi per i bambini.
Le risorse, se c’è la volontà politica, si possono certamente trovare.
SONO GLI AMMINISTRATORI COMUNALI SENSIBILI E CAPACI CHE BISOGNA TROVARE!

 

Francesco Napoletano

Presidente del Consiglio Comunale

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Dalle contravvenzioni alle sanzioni, tutte le operazioni della Polizia Municipale nell’anno 2020

Come ogni anno, le celebrazioni in onore di San Sebastiano martire, patrono del corpo di Polizia Locale, è stata l’occasione per fare il punto sull’attività svolta dallo stesso Corpo di Polizia nell’anno precedente, il 2020, con la relazione del Comandante Dell’Olio: nell’anno 2020 l’ufficio contravvenzioni del Comando di PL ha proceduto alla contestazione di n. […]

Rinnovo concessione ambulanti, Montaruli (Casambulanti): “Grazie a nostra azione il Durc non sarà più arma di ricatto dei Comuni»

La notizia che la Regione Puglia ha dichiarato illegittima la richiesta del Durc agli ambulanti per il rinnovo automatico delle concessioni tiene banco in Puglia ed a tornare sul delicatissimo argomento è colui grazie alla cui azione si è arrivati alla nota della Regione Puglia che ha sostenuto appieno le ragioni e le motivazioni addotte […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: