Il Duomo con la Lego, il 17enne biscegliese si esibirà dal vivo. Lo ricostruirà in nove ore.

Dalle 10 alle 19. Nove ore per ricostruire il complesso di Santa Maria del Fiore a Firenze con i mattoncini della Lego. Il 17enne biscegliese Giancinto Dell’Olio, diventato famoso per la sua “opera”, si esibirà dal vivo nella giornata di sabato 21 ottobre prossimo, presso il Museo dell’Opera del Duomo.

 

Il giovane pugliese è giunto a questo successo dopo aver visitato più volte la città di Firenze con le sue architetture monumentali. A dargli una mano anche la tecnologia informatica, evoluta al 2.0, con apposito CAD in grado di sviluppare progetti con mattoncini Lego.

In occasione dell’esibizione di sabato prossimo, saranno utilizzati mattoncini in lego di 400 forme differenti e con dieci colorazioni diverse. Avrà le dimensioni di 150 cm x 60 x 65 di altezza. Dalla giornata successiva all’esibizione live, da domenica 17, l’opera ricostruita sarà visitabile in uno spazio dedicato all’interno del Museo (per il cui ingresso è previsto un prezzo del biglietto) e resterà esposta fino al 9 novembre prossimo.

A seguire sarà esposto al Bricks in Florence Festival, in programma l’11 e 12 novembre, sempre a Firenze, all’Obi Hall.

Il successo che ha catapultato Consiglio sulla stampa nazionale ed estera, nasce quando alcuni soci toscani dell’associazione ItLUG notano pubblicato sul forum il “modellino virtuale”.

La difficoltà maggiore, raccontano gli organizzato dell’evento, consosiste nel recuperare pezzi della Lego che non sono più in commercio da anni.  E che, quindi, devono essere reperiti attraverso l’individuazione di  appassionati e collezionisti, cercandoli in ogni angolo del pianeta. Per lo sviluppo del modello progettato dal giovane biscegliese,  è stato necessario ordinare pezzi in circa nove paesi differenti, facendoli arrivare anche dagli Stati Uniti.

 

MAURIZIO RANA

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Covid: in Puglia 65 posti letto riservati alle partorienti

Sono i 65 posti letto Covid dedicati, in Puglia, alle donne in procinto di partorire che dovessero risultare positive prima del travaglio. La Giunta Emiliano oggi ha approvato il “Protocollo operativo Covid per l’evento nascita” aggiornando le procedure del percorso nascita, anche sulla base dell’esperienza maturata nel corso della gestione della pandemia da Covid 19. […]

“Puglia on screen”, il progetto delle Pro Loco pugliesi

Un’azione di video-emotional marketing per promuovere il territorio regionale. Questo è ciò che ha pensato il comitato regionale delle Pro Loco Unpli di Puglia per la realizzazione di “Puglia on screen”, una serie di video-racconti, di storytelling paesaggistico, artistico-culturale della Puglia attraverso video d’impatto emotivo. Si tratta di quattordici video, tante quante sono le delegazioni […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: