Congresso Pd, potrebbe saltare la segreteria a Sasso “consigliata” da Boccia

20 Ottobre 2017 0 Di ladiretta1993

Segreterie da comporre e scontri politici intestini. Domani e domenica i congressi cittadini del Partito Democratico. Nella Bat votano nove comuni su dieci, dopo il congresso provinciale della scorsa settimana.

Vi saranno congressi  unitari, come quello del “vogliamoci bene” di Minervino Murge, Margherita di Savoia e Spinazzola; congressi anticipati di una settimana, come quello di Trani che ha già sistemato gli uomini nel “posto giusto”; e quelli con cori da stadio e commandi ultras pronti allo scontro, come quello che si terrà a Bisceglie.

Fino a qualche ora fa, aveva tenuto un “patto” tra l’onorevole Boccia e l’ex Sindaco Spina: la segreteria politica affidata ad un uomo “estraneo” e garantista di entrambe le anime politiche interne, nome individuato nell’imprenditore Bartolo Sasso. E’ Spina che sembrerebbe non gradire più questo nome, con la motivazione che l’altra area politica continui ad osteggiare sia lui che l’Amministrazione guidata da Vittorio Fata. Per ora minaccia di dirottare i suoi voti verso Vito Boccia, della sua area e suo portavoce.

L’area facente capo alla segretaria dimissionaria uscente, Roberta Rigante e alla nuova figura della lista civica fatta nascere, “La Svolta”, Angelantonio Angarano, però, gridano al complotto: sono convinti che si tratti di un «pretesto per non mantenere gli impegni del “patto”». Intanto, questa sera, con l’on. Boccia che giungerà a Bisceglie,  tenterà di evitare che si giunga ad una rottura definitiva.

Sulla carta e con i numeri dell’area di maggioranza, il più papabile per la segreteria e lo sponsorizzato da Spina, sarebbe l’ex Segretario Generale del Comune, Pompeo Camero.

 

MAURIZIO RANA