L’Unione Calcio fa e disfa: a Bitonto arriva il terzo stop consecutivo

23 Ottobre 2017 0 Di ladiretta1993

Terza sconfitta consecutiva per l’Unione Calcio, superata per 2-1 al “Città degli Ulivi” dal Bitonto nel settimo turno di campionato.

Mister Capurso (in panchina in luogo dello squalificato mister Rumma) si affida a Musacco tra i pali, con Quercia e Stella a dare man forte a capitan Bartoli in difesa, affiancati da Quacquarelli e Dell’Oglio sulle fasce. Centrocampo composto da Liberio e Mastropasqua, con De Mango più avanzato a supporto di Ventura e Gabbino.

Ottima l’interpretazione del match da parte degli azzurri, che imbrigliano efficacemente il Bitonto, mostrando anche buone trame di gioco. Meritato effetto è il gol del vantaggio biscegliese siglato al 26’ da Ventura, abile a sfruttare un cross dalla destra di Dell’Oglio stoppando di petto e girando verso la porta difesa da Addario, inserendosi tra le maglie dei difensori di casa.

Passano 9’ ed i neroverdi riportano in equilibrio le sorti del match su tiro dalla bandierina: Moscelli imbecca Manzari che svetta e si coordina per l’incornata vincente, con la sfera che bacia il palo alla destra di Musacco prima di terminare in rete. Sulle ali dell’entusiasmo, il Bitonto prova a ribaltare il punteggio 2’ più tardi con De Santis, il cui sinistro dalla distanza, a chiusura di una combinazione con Piperis, non inquadra lo specchio della porta.

Giochi rimandati al secondo tempo, quindi, ed al 5’ Manzari chiama in causa Musacco, che risponde con un grande intervento sulla sua girata sul primo palo. Il numero uno azzurro, però, vanifica il suo sforzo 2’ più tardi, non trattenendo la sfera su retropassaggio di Bartoli, consentendo allo stesso Manzari di insaccare indisturbato per la doppietta personale che vale il sorpasso neroverde. Catalano e Visconti, in luogo rispettivamente di Gabbino e Mastropasqua, sono le mosse di mister Capurso per rispondere agli avversari, Zinfollino si copre inserendo Modesto ed Aprile in sostituzione di Piperis e Terrone.

Al 20’ gli azzurri mancano d’un soffio il meritato aggancio: cross dalla destra di Liberio, Visconti si coordina per l’incornata che termina incredibilmente a lato. Nel prosieguo di gara mister Capurso tenta il tutto per tutto chiamando in causa Di Pierro e Lasalandra, con l’avvicendamento tra i pali tra Musacco ed Amoroso, quest’ultimo all’esordio in prima squadra.

Gli azzurri arrivano più volte dalle parti di Addario ma non riescono ad incidere, il Bitonto è costretto a difendersi in tutti i modi per blindare il quinto successo consecutivo che vale il primato in classifica, a pari merito con il Gallipoli.

Supremazia per lunghi tratti della gara e tanto sacrificio, invece, non bastano ai biscegliesi per uscire indenni dal “Città degli Ulivi”, incamerando il sesto stop stagionale. Domenica, intanto, si prospetta una gara da non fallire a Ruvo, contro il Vieste.

 

US BITONTO – UNIONE CALCIO BISCEGLIE 2-1 (1-1 pt)

 

Bitonto: Addario, Terrevoli (41’ st Pagone), Elia, Piperis (11’ st Modesto), Camasta, Bonasia, Ginagaspero (45’ st Genchi), De Santis, Manzari, Terrone (3’ st Aprile), Moscelli. A disp: Caiati, Antonacci, Mongiello. All. Zinfollino.

 

Unione Calcio: Musacco (36’ st Amoroso), Dell’Oglio, Quercia, Bartoli, Mastropasqua (13’ st Visconti), Stella, Quacquarelli (26’ st Di Pierro), Liberio, Ventura, De Mango (36’ st Lasalandra), Gabbino (13’ st Catalano). A disp: Palumbo, Colella. All. Capurso.

 

Marcatori: 26’ pt Ventura, 35’ pt e 7’ st Manzari

 

Ammoniti: Moscelli, Pagone, Bartoli

 

Espulsi: /

 

Note: allontanato mister Capurso al 36’ st