Pd, Sasso attacca Spina: «Mi aveva indivuato come “collante”, poi la piroetta…»

“Le dinamiche politiche, i numeri, le percentuali di voto non cambiano il bel risultato ottenuto nel congresso del PD di Bisceglie da uno che in politica non c’è mai stato e che era stato chiamato per unire e dare un contributo di crescita della nostra comunità.

Ahimè sono un entusiasta, un appassionato sì, ma non un mestierante della politica. La mia è stata la candidatura di chi voleva mettere al servizio della comunità l’esperienza di una vita fatta dal contatto quotidiano con migliaia di persone, ogni giorno diverse. Mi sono messo in gioco, insieme a molti iscritti del PD, per cambiare il passo di un Partito Democratico che, a Bisceglie, ha dovuto affrontare momenti complessi e difficili.

Ho scoperto che chi mi aveva individuato come momento di unione, esortandomi all’impegno civico, ha inteso fare una rapida ‘piroetta’. Mi sono trovato così a competere in poche ore con un consolidato gruppo che da circa 15 anni governa Bisceglie. Non importa, nessun rancore, da uomo di sport potrei accettare la sconfitta e farne tesoro se tutto fosse confermato da un giudice. Ma qui anche la VAR avrebbe bloccato tutto; spero mi sia consentita la battuta sportiva vista la mia storia. Con gli amici che hanno trascorso queste ultime 48 ore continuamente insieme a me, e per rispetto nei loro confronti, pretenderò massima chiarezza sui ‘numeri’ e se qualcosa non dovesse quadrare ci rivolgeremo a tutte le autorità preposte all’interno del partito, ma in questo momento mi preme soprattutto dire ‘grazie’ a tutti coloro che hanno voluto darmi fiducia, mettendo una X sul mio nome. E sono stati tanti. Grazie, grazie di cuore. E grazie a tutti coloro che hanno partecipato al congresso PD pur votando gli altri candidati”. Così Bartolo Sasso, candidato alla segreteria del PD di Bisceglie e primo eletto a Bisceglie di Fronte Democratico, l’area che fa riferimento a Michele Emiliano, alla segreteria provinciale del PD della BAT.

 

BARTOLO SASSO

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Bisceglie d’Amare: un’estate senza la fontana in via della Libertà?

Marco Di Leo, a nome del movimento civico “Bisceglie d’Amare” riporta la PEC inoltrata al Sindaco Angelantonio Angarano, inerente l’annoso problema riguardante la fontana pubblica di Via della Libertà. Ringrazia chi gli ha segnalato il problema e si augura di suscitare l’interesse della collettività biscegliese.   «Preg.mo Sindaco, Le scrivo per segnalarLe un disservizio di […]

Spina: «Con sistematicità Angarano ignora le istanze delle associazioni biscegliesi»

«Presentato interrogazione consiliare per la tutela dei soci di Roma Intangibile e per la difesa di un principio di legge e di sana amministrazione qual è quello dell’obbligo di rispondere con un si o con un no alle istanze dei cittadini e delle associazioni. Nel caso specifico ho chiesto con interrogazione consiliare: “Che fine ha […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: