Pd, respinta la mozione di Sasso

Respinta la mozione congressuale cittadina presentata da Giuseppe Pedone e  che era stata avanzata da Bartolo Sasso, uno dei tre candidati alla segreteria del Pd durante lo stesso congresso.

Come si ricorderà Sasso lamentava che «la partecipazione improvvisa di gran parte di questi giovani elettori, tutti sostenitori del candidato Vito Boccia, come è desumibile dai nomi di chi ha votato e dai legami di appartenenza, ha alterato e modificato il risultato del congresso e l’intero confronto, falsandolo. Nel quarto seggio che senza i giovani sarebbe finito come gli altri tre, c’è stata un’alterazione evidente del risultato».

Ma la teoria complottistica supposta da Sasso è stata respinta dalla commissione che ha ritenuto legali e legittime le modalità con le quali si sono esplicate le procedure di congresso di circolo a Bisceglie.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Coronavirus, Lopalco: Servono altri sacrifici per fermare il Covid

“Il momento epidemiologico che vive il nostro Paese in questo momento è di forte incertezza. Il famigerato indice Rt è superiore ad 1 praticamente in tutte le regioni. Questo significa che il virus nelle ultime settimane ha continuato a circolare almeno al ritmo delle precedenti e che la pausa natalizia non ne ha certamente frenato […]

Renzi, ex on. Franco Napoletano: «Resta “il bullo di Firenze”»

La stampa straniera più qualificata lo chiama “demolition man”, per la sua tendenza a sfasciare tutto. Per noi Matteo Renzi rimane, più semplicemente, “il bullo di Firenze”. Secondo un celebre aforisma dello scrittore Oscar Wild, Renzi a tutto può resistere, tranne che alla tentazione… di ridurre in pezzi e di danneggiare ciò che non ruota […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: