La denuncia da Legambiente: in Lama D’Aglio i reflui ingoiati da un’apertura di condotta

2 Novembre 2017 0 Di ladiretta1993

Da circa dieci giorni a Bisceglie, in contrada Lama d’aglio, zona Ponte Porcino, i reflui provenienti da Ruvo-Terlizzi vengono ingoiati totalmente da un’apertura nel letto della condotta a cielo aperto.
Finiscono certamente in una falda sicuramente molto importante, vista la volumetria che sta assorbendo. In passato sono già accaduti tali sversamenti diretti in falda, per le stesse cause , anche lungo il letto dell’altro fiume (quello da Corato per intenderci).


I contadini e chi ha pensato (male) di arginare o bloccare l’emergenza, hanno buttato di tutto nelle imboccature, persino materassi! Senza ovviamente risolvere il problema ed andando ad inquinare ulteriormente la falda.


Solo il primo novembre, dopo l’allerta fatta da qualcuno, si è provveduto a recintare in qualche modo l’inghiottitoio, grazie all’intervento delle guardie campestri, allertato L’AQP, responsabile degli interventi che, a tarda mattinata non aveva ancora presieduta l’area con tecnici o operai.
L’intervento che normalmente esegue l’AQP in questi casi è il posizionamento di una larga lastra di cemento armato sul letto del fiume, a mo di ‘tappo’. Speriamo che regga.


Foto e filmato di Legambiente Bisceglie