Calici nel Borgo Antico e la gastronomia, apertura con lo chef Francesco Paldera

Sarà l’evento di apertura di Calici nel Borgo Antico, un ponte tra la letteratura pugliese ed italiana che l’associazione Borgo Antico di Bisceglie onora nell’ultima settimana di agosto con Libri nel Borgo Antico e la gastronomia, regina della kermesse dedicata ai vini di Puglia in programma, da 11 edizioni a questa parte, nel centro storico di Bisceglie durante il primo weekend di novembre.

Lo chef barese Francesco Paldera e la responsabile del presidio slow food mandorla di Toritto avv. Emilia D’Urso dialogheranno ai fornelli sulla trasformazione dei prodotti tipici di Puglia, svelando i segreti di eccellenze come la cipolla rossa di Acquaviva, l’oliva termite di Bitonto, la cima di cola, il pomodorino giallo di torre Guaceto, il limone femminello del Gargano, in un discorso a tuttotondo tra cultura, gratificazione dei sensi, prevenzione delle patologie derivanti da una scorretta alimentazione, vantaggi della filiera corta e rispetto per la biodiversità, a partire dalla tavola.

Un doppio omaggio in chiave d’autore ai presidi slow food e alla stagionalità dei prodotti del territorio, che l’executive chef della masseria storica Palapilucci di Toritto ha tradotto in ricette e raccolto nel suo Stagioni di Puglia (Di Marsico libri, 2017).

L’evento, a cura della Di Marsico Libri e della libreria “Vecchie segherie… e altre storie”, si concluderà con la presentazione di un ricetta dedicata ai vini di Puglia e alla manifestazione.

 

IL LIBRO

Il tour alla scoperta dei prodotti di stagione si compone di venti ricette inedite che prendono vita dai migliori prodotti della nostra terra, tra carni pregiate, presidi Slow Food e ingredienti della tradizione suddivisi per stagione. Un ricettario tutto dedicato agli amanti della buona cucina, sempre alla ricerca di prodotti freschi, sani e a chilometro zero. Per imparare a scegliere consapevolmente tra ciò che il territorio offre alle nostre tavole.

 

L’AUTORE

Francesco Paldera (Bari, classe 1968) vanta un curriculum di tutto rispetto grazie alle varie esperienze lavorative in Italia ed estero. Reali, capi di stato, star televisive, calciatori e personaggi famosi hanno conosciuto e apprezzato la sua cucina. Ha collaborato con hotel e ristoranti rinomati, con le ambasciate italiane all’estero, dedicandosi alla promozione della cucina pugliese e dei prodotti Slow Food e alla formazione FIC. Per Di Marsico Libri ha già pubblicato Menu di Puglia (2012,  in versione bilingue italiano-inglese)  e Puglia Vegetariana (2014). Attualmente lavora presso la Masseria Storica Pilapalucci di Toritto. È stato di recente premiato per la sostenibilità tra gli vhef stellati dallo Chef Pietro Leeman.).

fonte: passalaparola.net

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Racconti di memoria: via Ottavio Tupputi, presentato il libro di Vincenzo Cortese

A Bisceglie c’è una strada che ha fatto la storia, una via in cui non mancano palazzi dalla bella architettura con affreschi dipinti da grandi artisti che, non di rado, riportano anche gli stemmi dei casati di famiglia. Residenze tenute molto bene “e ancora oggi gli abitanti e gli esercenti dei locali sono molti attenti […]

Premio Strega, Rai media partner della 75esima edizione

È il più importante premio letterario italiano, e per la prima volta, al “compleanno” numero 75, la Rai lo affiancherà nel ruolo di media partner, dedicando allo “Strega” una serie di iniziative editoriali speciali, oltre alle due dirette, quella di oggi 10 giugno per la selezione della cinquina dei finalisti – condotta da Gigi Marzullo […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: