La cava di Trani è contaminata. Lo rivela l’Arpa: «Vi bruciano gasolio e oli minerali»

E’ una Terra dei Fuochi al 100 per cento? Probabilmente sì, dal momento che ora è ufficiale che in quel posto di Trani vi bruciano Gasolio e oli minerali. E’ quanto ha dichiarato l’Arpa (che monitora lo stato di inquinamento di aria e mare delle nostre città) accertando di essere stato stoccato nella cava dismessa di contrada Tufarelle, che continua a fumare ininterrottamente da 46 giorni.

In quella terra, alla fine del mese di ottobre, si era tentato anche di “stoppare” gli incendi chiudendo i focolai che poi provocavano l’emanazione dei fumi. Ma lo stratagemma non funzionò in quando una volta “tappato un buco” i fumi si facevano strada costruendosi altri sbocchi.

 

Il rapporto, comunicato ieri dall’Arpa alla Procura della Repubblica di Trani, che continua a tenere il sito sotto sequestro, ai carabinieri del Noe, al Comune di Trani ed alla proprietà del sito, riferisce testualmente di «una forte concentrazione di idrocarburi pesanti, che qualifica la sostanza versata come una miscela di gasolio ed oli lubrificanti».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Vandali in azione nel centro storico, divelti alcuni addobbi allestiti per le feste natalizie

Lo sforzo dei tanti residenti, commercianti e giovani volontari dell’associazione “Borgo Antico” si scontra con l’ottusità di pochi vandali e teppisti, che la scorsa notte hanno divelto alcuni degli addobbi ideati per abbellire il centro storico in occasione delle festività natalizie. «Da settimane, tutti insieme, ci siamo messi all’opera per rendere il nostro centro storico […]

Furti negli uliveti: Confagricoltura Bari – Bat chiede l’intervento delle autorità

Martedì 29 novembre Confagricoltura Bari-Bat ha inviato una richiesta di incontro con le autorità competenti per discutere sull’ordine pubblico a seguito dell’intensificarsi del fenomeno di furti nelle campagne in particolare del nord barese. La situazione è molto critica per via della stagione, in piena fase di vendita del prodotto. L’oliva andriese infatti ha delle peculiarità […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: