Caso Preziosa, Naglieri (BisceglieSvolta): la verità la scrivono sempre i giudici e non la politica

5 Novembre 2017 0 Di ladiretta1993

La dichiarazione resa dall’ex Sindaco conferma una convinzione: Bisceglie è in un evidente stato di continuità amministrativa da più anni. Lo dimostra le scelte assunte dai vari Sindaci e giunte succedutosi nel tempo di dotarsi della medesima macchina guidata dai medesimi uomini a cui è stata evidentemente quanto inopportunamente riposta una universale e trasversale fiducia.

Per certi versi la responsabilità dovrebbe essere ascrivibile, come dice Francesco Spina, a più parti. Nel caso di specie, soffermandoci ad un preciso tempo,ovvero dall’ultima nomina al Capo Ufficio Gabinetto effettuata con atto monocratico del Sindaco n. 26 del 18/06/2013 fino alla sua Revoca, non vi è stata da parte dell’area Dirigenziale preposta al controllo alcuna opposizione. Stessa cosa dicasi per la sua ex giunta.

Sarebbe più preoccupante entrare, invece, nel merito delle mansioni espletate, dell’ufficio ricoperto, degli ordini di servizio emessi, dei provvedimenti e delle decisioni assunte, al solo fine di accertare che l’assenza dei requisiti non determi la nullità o l’annullabilità degli atti, quindi, il potenziale DANNO ERARIALE.

Il richiamo alla CONTINUITA’ DELLE SCELTE è più che un opportunità di formula consuetudinaria una possibile inescusabile leggerezza, che se anche archiviabile penalmente, non solleva l’ex Sindaco dal fatto che egli avrebbe dovuto, comunque, prendere visione del CURRICULUM VITAE della persona incaricata, esattamente come avrà fatto anche per le altre figure della sua ex Amministrazione, tant’ è che a BOLOGNA il SINDACO MEROLA è stato, nonostante l’archiviazione disposta dalla Procura, condannato per DANNO ERARIALE dalla CORTE DEI CONTI al pagamento di Euro 30mila rispetto ai 45mila iniziali richiesti dalla magistratura contabile.

Infine, ritengo che questa vicenda, non debba essere relegata e trattata come un fatto isolato, ma, dovrebbe apparire ai PIU’……uno squarcio utile per vederci chiaro sul SISTEMA AMMINISTRATIVO creato ad arte da uno STRATEGA di eccellenza, quale l’ex Sindaco, visto che ogni funzione e ruolo di controllo interno, ogni ufficio amministrativo, ogni posizione dell’organizzazione, sono stati pedissequamente blindati da figure riconducibili alle sue liste elettorali e ai suoi sponsor di lista.

La ciliegina sulla torta è stata quella di promuovere l’elezione a Segretario del PD Cittadino il suo PORTAVOCE STORICO (anche di FATA………), anch’egli al modico COSTO PUBBLICO di Euro 32mila ad anno da svariati anni, nonostante egli sia già un DIPENDENTE PUBBLICO. Ma, si sa, la VERITA’ la scrivono sempre i GIUDICI e mai la POLITICA.

Bisognerà avere fiducia.

GIANNI NAGLIERI

“Bisceglie Svolta” con Angarano