Dirigente del Comune e capo della Polizia indagati sulla gara dei Photored

Un’altra inchiesta si abbatte sul Comune di Bisceglie. Questa volta altre indagini si sono ufficialmente concluse e sono relative alla gara d’appalto che il Comune di Bisceglie espletò sull’installazione dei photored.

Secondo la Procura, che indaga sin da prima che Pinuccio di “Striscia la Notizia” amplificasse il caso con il suo servizio su Canale 5, la Italtraff di Manduria, ovvero la ditta che si aggiudicò i lavori, avrebbe presentato garanzie bancarie inesistenti, una referenza bancaria apparentemente emessa nell’aprile 2014. Referenza che, però, è stata disconosciuta dalla stessa Unicredit, facendo scattare a carico degli indagati anche l’eventuale accusa di ricettazione. La ditta presentò successivamente una nuova garanzia, emessa dalla stessa banca, probabilmente con una data antecedente il bando di gara.

Gli indagati sono Pompeo Camero (dirigente comunale, oggi in pensione), il comandante dei Vigili Urbani Michele Dell’Olio, e l’amministratore della Italtraff Roberto Scarcella di Ugento.

L’inchiesta è stata avviata circa un anno fa dalla Procura di Trani ed è gestita dal Pubblico Ministero Silvia Curione.

La notizia è stata resa nota questa mattina da “La Gazzetta del Mezzogiorno” e anticipata con tamtam mediatico sui social network già dal primo pomeriggio di ieri.

 

MAURIZIO RANA

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Ci lascia a 43 anni Michele Lionetti, lutto nel mondo dello sport biscegliese

Il movimento del basket e lo sport biscegliese piangono la prematura scomparsa, a soli 43 anni, di Michele Lionetti. Una notizia che non avremmo mai voluto riportare. Lions Bisceglie, in tutte le sue componenti, esprime enorme cordoglio per la perdita di un uomo che ha espresso il suo amabile carattere e la sua travolgente personalità […]

Bisceglie. Minaccia con una pistola (giocattolo) un giovane per un debito: arrestato un 16enne

Un 16enne di nazionalità tunisina è stato arrestato dai carabinieri a Bisceglie   per tentata estorsione. Avrebbe – secondo quanto emerso – chiesto soldi per una dose di droga non pagata a un 18enne minacciandolo di morte con una pistola poi risultata giocattolo. È stata la vittima a denunciare di essere sotto scacco del ragazzo che […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: