Pd, lascia Angarano. Da stasera è nel gruppo consiliare “Bisceglie Svolta”

6 Novembre 2017 0 Di ladiretta1993

Da questa sera Angelantonio Angarano non veste più la casacca del Pd in Consiglio Comunale. E lo ha comunicato, come prassi, con una lettera al Sindaco Vittorio Fata, al Presidente del Consiglio Comunale Franco Napoletano e al Segretario Generale Francesco Lazzaro. Probabilmente, desumiamo per logica, sarà seguito ad ore da Roberta Rigante.

Di seguito il testo integrale della lettera inviata ai rappresentati degli organi istituzionali cittadini, e alle testate giornalistiche:

« Con la presente comunico la mia decisione irrevocabile di dimettermi da Capogruppo consiliare e di contestuale uscita dal gruppo del Partito Democratico con decorrenza immediata.

Dopo una lunga e non facile riflessione ho preso atto della mancanza delle condizioni per svolgere in maniera seria e costruttiva il ruolo affidatomi dal partito e sostenuto da più di 5700 cittadini biscegliesi nelle scorse elezioni.

E’ di tutta evidenza che con l’ingresso dell’intera maggioranza nel Pd – attraverso il tesseramento e senza alcuna condivisione di visione politica – e dopo il recente congresso è venuta meno quella necessaria chiarezza e distinzione dei ruoli in relazione al compito (assegnatoci dagli elettori, è bene ribadire!) di rappresentare una sana e costruttiva opposizione in Consiglio comunale.

Durante questi anni e, soprattutto, negli ultimi mesi  si è cercato di mantenere tale chiarezza e distinzione nella sostanza, attraverso la coerenza espressa nei nostri interventi in Consiglio comunale, le interrogazioni, gli emendamenti, le proposte, le segnalazioni.

Ma adesso, e ancor di più dopo la vicenda della”decadenza”, sostenere -in Consiglio comunale e tra i cittadini- la credibilità di un “Pd di minoranza” opposto ad un “Pd di maggioranza”  è diventato uno sforzo improponibile quanto inutile.

Il compito della minoranza, prestigioso e carico di responsabilità, è imprescindibile nella dialettica che dovrebbe caratterizzare il dibattito consiliare e doveroso nei confronti della volontà espressa dai cittadini con il voto popolare.

Questa funzione si è spezzata e quindi ritengo che siano venuti a mancare i presupposti per rappresentare e guidare il gruppo consiliare del Partito democratico.

 

Una decisione sofferta, ma ferma, quella che ho preso, da uomo che crede fortemente nei valori e nei principi originari del Pd e della sana politica: spero di averlo dimostrato in ben 7 anni consecutivi all’opposizione spesi cercando di rappresentare al meglio gli interessi della collettività.

Continuerò a svolgere il mio ruolo di Consigliere comunale con l’impegno di sempre, cercando di onorare gli elettori che ci hanno dato fiducia: lo farò in rappresentanza del  gruppo consiliare di “Bisceglie Svolta”, lista civica nelle elezioni amministrative del 2013 a supporto del programma elettorale del Centrosinistra, da me rappresentato in qualità di candidato Sindaco.

La lista civica di Bisceglie Svolta continuerà con coerenza a sostenere i principi cardine di quel programma anche in consiglio comunale, nella consapevolezza che la nostra comunità, reduce da anni di evidente malgoverno, necessita di una “voce”che responsabilmente continui a farsi carico dei mille problemi che la attanagliano».