Bisceglie Calcio, Alfonso Russo “bacchetta” la Lega: non può decidere di farci giocare alle 16,30

«Un campionato professionistico che costa un occhio della faccia, e una FEDERAZIONE a cui non interessa nulla delle esigenze delle società e degli spettatori». Così Alfonso Russo denuncia la sua preoccupazione sulla presenza del publico nei prossimi incontri della squadra neroazzurra, che potrebbe venire meno a causa degli orari di inizio degli incontri, decisi dalla Lega Calcio.

 

«Si può giocare di MARTEDI alle 16 e 30? Avrebbero potuto decidere di farci giocare almeno alle 20 e 30», sbotta Russo. «E si può giocare di SABATO alle 16 e 30? Sono orari sconsiderati, dove molti potenziali spettatori e tifosi non possono vedere la partita per problemi lavorativi».

E tutti i torti non ha, il dirigente del Bisceglie Calcio. «Bisognerebbe farsi sentire in LEGA. Sono più COMMISSARI DI CAMPO, ISPETTORI, GENERALI, ADDETTI ANTIDOPING E ALTRO (che le società pagano) che giocatori in campo. Insomma, una vergogna assoluta!», conclude.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Bisceglie castigato nei minuti finali nel derby contro il Bari

Nono stop stagionale per il Bisceglie Calcio, sconfitto al “Ventura” per un 1-0 nel derby contro il Bari nella gara in programma per il diciannovesimo turno di campionato. Bisceglie in campo con il 4-4-2, mister Bucaro opta per il neoacquisto Tazza dal 1’ sulla fascia destra della difesa. Maglia da titolare anche per Padulano. La […]

L’Alpha Pharma Bisceglie manca il colpo del ko, Taranto la spunta nel finale

Lo spazio per le recriminazioni, alla luce di una sconfitta evitabile se si considera la situazione del punteggio a un minuto e mezzo dal termine, ci sarebbe eccome. Meglio, invece, riflettere su quanto accaduto nel finale di un match che l’Alpha Pharma Bisceglie avrebbe potuto gestire molto diversamente. I nerazzurri, incapaci di assestare il colpo […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: