Caso-Marianna, Alfonso Russo: bastava un contributo per un affitto in appartamento temporaneo

2 Dicembre 2017 0 Di ladiretta1993

Sarebbe stato sufficiente garantire alla famiglia della piccola Marianna un contributo temporaneo mensile, giusto per garantire il canone di affitto in una abitazione temporanea, in attesa che si sbloccassero tutti gli iter burocratici per la nuova casa assegnata alla sua famiglia. Questo, in sintesi il contenuto di una dichiarazione di Alfonso Russo, che di seguito pubblichiamo, già assessore ai Servizi Sociali del Comune di Bisceglie nei cinque anni dal 2006 al 2011.

«Penso che aver ricoperto il ruolo di Assessore ai servizi sociali dal 2006 al 2011 mi ha arricchito d’animo. Mai evitato gente ,mai fatto dire “l Assessore non c’è””mai cacciato nessuno mai favorito chi aveva meno necessità di altri. Arrivato anche alle mani con chi pretendeva senza giusta causa. Rapporto di fiducia con assistenti sociali dopo averle conosciute bene.

Penso di aver lasciato un ottimo ricordo a tantissimi. Tutto questo per dire che a volte la disperazione di alcuni si combatte con buonsenso intelligenza e volontà politica. Mai preso in giro nessuno ,per me era si o no deciso, mai un NI a prendere per i fondelli povera gente.

La situazione di Marianna la conosco bene e credo che la famiglia conosca bene me. Senza troppe storie e parole inutili ,bastava caro SINDACO Francesco Spina dare un contributo continuativo utilizzabile per pagare un fitto per alcuni mesi in attesa dell’alloggio promesso.. anziché consumare soldi a PREMI INUTILI. Capitoli di spesa vuoti ?Fondo riserva Sindaco !! Le chiacchiere stanno a zero. Dopo di me 47 assessori cambiati e scappati».