Dalla segnalazione di alcune buche, si scopre Bisceglie “città gruviera”

E’ stato sufficiente dare evidenza ad una segnalazione di alcuni cittadini, nell’edizione di ieri, che circa alcune buche in via vecchia Corato (all’altezza di Città Mercato) perchè, dai commenti nel gruppo alla notizia, si scoprisse quanto Bisceglie sia più vicina ad una città gruviera di quanto si pensasse.

Eppure di strade asfaltate durante questi ultimi anni ne abbiamo viste. Ora, o la messa in opera dell’asfalto è stata fatta con materiale scadente o approssimativo oppure non sono state coperte tantissime altre arterie della città.

Lucrezia D.C. racchiude in poche parole l’intera questione, quando scrive che «E’ tutto Bisceglie che è un colabrodo». Antonio P., invece, utilizza umorismo per nascondere la rabbia degli automobilisti: «Non capite niente, quelli servono per tenervi svegli alla guida».

Altri aggiungono le vie dove la presenza di crateri sulla strada è più massiccia: via Ugo La Malfa, via Finizia. In zona San Pietro viene sollevata la questione con dovizia di particolari dalla signora Michela L.: «vicino alla pasticceria San Pietro c’è una voragine che se la prendi disintegri la gomma, la gente stasera stava rallentando per evitarla o per prenderla senza danneggiare auto e pneumatici».

Infine, Pantaleo G., che aggiunge: «Scusate non potete parlare di buche se non passate da via Monterisi, dove la voragine di circa un metro di diametro è stata chiusa alla ben meglio con brecciolino che è puntualmente andato via alla prima pioggia!!!». E Giuseppe R., autore delle foto pubblicate ieri e oggi, dal quale ha avuto inizio la scoperta che Bisceglie ha più buche di quante potessimo immaginare.

 

Maurizio Rana

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Covid: in Puglia 3 morti e 112 positivi, l’1,5% dei test

Su 7650 test per l’infezione da Covid-19 oggi in Puglia sono stati registrati 112 casi positivi (con un tasso di positività dell’1,5%): 17 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 4 nella provincia BAT, 27 in provincia di Foggia, 16 in provincia di Lecce, 42 in provincia di Taranto, 2 casi di residenti […]

Covid. Bari, morto 54enne a 20 giorni dal vaccino: colpito da trombosi venosa e poi da ischemia cerebrale

Sono stati espiantati e donati gli organi dell’uomo di 54 anni morto ieri nel Policlinico di Bari dopo una ischemia verificatasi nei giorni precedenti. Originario di Roma ma residente nella provincia di Bari lo scorso 26 maggio si era vaccinato in Puglia con Janssen. Dopo alcuni giorni era risultato affetto da trombosi venosa, si era […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: