“Sembra Auschwitz”: Emiliano choc sulla Tap. Poi si scusa

Il canriere Tap di Melendugno “sembra Auschwitz“. Così il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano: “Se vedete le fotografie è proprio identico – ha aggiunto -: hanno alzato un muro di cinta con filo spinato, è impressionante”. A stretto giro, il governatore si è scusato via Twitter per un paragone “oggettivamente sbagliato”.

“Stanno militarizzando inutilmente una zona – aveva detto in mattinata ai microfoni di ‘Circo Massimo’ su Radio Capital – e i cittadini si sentono coartati e vedono in quella struttura qualcosa che ricorda cose tristi della storia. Noi siamo favorevoli al Tap ma con approdo a Brindisi. Io non sono il ‘Signor No’, perché propongo sempre alternative e in questo caso ho indicato Brindisi come approdo migliore per il gasdotto”.

CALENDA – “Calenda – aveva attaccato poi il governatore – parli di come prevenire incidenti come quello in Austria. Il Tap non è stato assoggettato al Decreto Seveso, perché sennò avrebbe rallentato i lavori. Io segnalo che il comandante dei Vigili del Fuoco che a Lecce disse che si doveva applicare la Seveso fu trasferito nel giro di pochi giorni”.

GUERRIGLIA – A chi gli aveva chiesto se a Melendugno si possa parlare di pseudo-guerriglia urbana, ha risposto: “Se io guidassi la guerriglia la vincerei; ma io sono magistrato e non guido guerriglie. Sono lontanissimo da chi pensa di usare la violenza anche di fronte a un sopruso di Stato. Calenda – ha concluso Emiliano – parla così perché cerca una collocazione futura, visto che tra qualche mese è senza lavoro”.

LA REPLICA – Anche il ministro per lo Sviluppo economico, in un tweet, ha replicato al Governatore: “Caro Michele Emiliano, dire che sostengo il Tap per favorire le lobby e trovarmi un posto di lavoro è infantile e volgare ma tutto sommato innocuo, dire che il cantiere è uguale ad Auschwitz è grave e irrispettoso. Cerca di rientrare nei limiti di un confronto civile”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Approvato in consiglio il nuovo piano di Protezione Civile

Nella seduta di consiglio comunale del 30 settembre è stato approvato, con i voti favorevoli della maggioranza, il nuovo piano comunale di Protezione Civile, redatto grazie ad un finanziamento regionale di circa 30mila euro ottenuto dall’Amministrazione Angarano, con il Comune di Bisceglie risultato primo nella graduatoria. Nel piano sono state individuate tutte le risorse, strutture […]

Il Consiglio Comunale ha deciso: ci sarà un nuovo cimitero a Bisceglie

Nella seduta di consiglio comunale di venerdì 30 settembre è stato approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione di un nuovo cimitero comunale in località “Piscinelle” con la formula della finanza di progetto, per un costo complessivo dell’intervento di 22.995.071 euro. “L’obiettivo a lungo termine”, spiega il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: