Violenze e minacce sui testimoni, due Pm di Trani indagati dalla Procura di Lecce

14 Dicembre 2017 0 Di ladiretta1993

BARI, 14 DIC – La Corte di Cassazione si occuperà domani della richiesta della Procura di Lecce di interdire dalle funzioni di pubblico ministero il pm di Trani Michele Ruggiero, 52 anni, richiesta già respinta dal gip del tribunale di Lecce e dai giudici del Riesame.

Ruggiero, in procinto di trasferirsi alla Procura di Bari e candidato a consulente della commissione parlamentare sulle banche, è accusato, tra l’altro, di aver cercato di costringere il testimone di un’inchiesta ad ammettere di essere al corrente del pagamento di tangenti al comandante della polizia municipale di Trani nella fornitura di photored.

Il magistrato, secondo quanto riferisce il quotidiano, è indagato insieme a un collega, Alessandro Pesce, 44 anni, per le ipotesi di reato di violenza e minaccia per costringere a commettere reato, violenza privata, abuso di ufficio e tentato falso.