Violenze e minacce sui testimoni, due Pm di Trani indagati dalla Procura di Lecce

BARI, 14 DIC – La Corte di Cassazione si occuperà domani della richiesta della Procura di Lecce di interdire dalle funzioni di pubblico ministero il pm di Trani Michele Ruggiero, 52 anni, richiesta già respinta dal gip del tribunale di Lecce e dai giudici del Riesame.

Ruggiero, in procinto di trasferirsi alla Procura di Bari e candidato a consulente della commissione parlamentare sulle banche, è accusato, tra l’altro, di aver cercato di costringere il testimone di un’inchiesta ad ammettere di essere al corrente del pagamento di tangenti al comandante della polizia municipale di Trani nella fornitura di photored.

Il magistrato, secondo quanto riferisce il quotidiano, è indagato insieme a un collega, Alessandro Pesce, 44 anni, per le ipotesi di reato di violenza e minaccia per costringere a commettere reato, violenza privata, abuso di ufficio e tentato falso.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Ci lascia a 43 anni Michele Lionetti, lutto nel mondo dello sport biscegliese

Il movimento del basket e lo sport biscegliese piangono la prematura scomparsa, a soli 43 anni, di Michele Lionetti. Una notizia che non avremmo mai voluto riportare. Lions Bisceglie, in tutte le sue componenti, esprime enorme cordoglio per la perdita di un uomo che ha espresso il suo amabile carattere e la sua travolgente personalità […]

Bisceglie. Minaccia con una pistola (giocattolo) un giovane per un debito: arrestato un 16enne

Un 16enne di nazionalità tunisina è stato arrestato dai carabinieri a Bisceglie   per tentata estorsione. Avrebbe – secondo quanto emerso – chiesto soldi per una dose di droga non pagata a un 18enne minacciandolo di morte con una pistola poi risultata giocattolo. È stata la vittima a denunciare di essere sotto scacco del ragazzo che […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: