In manovra lo “zampino” di Francesco Boccia sui call center: ok stretta antidelocalizzazione

“Battaglia vinta contro la delocalizzazione dei call center. Tra gli emendamenti approvati oggi in commissione Bilancio anche quelli che prevedono che tutte le società, anche quelle che non esternalizzano, dovranno tornare a dichiarare a inizio chiamata da quale Paese arriva la telefonata. Ottimo lavoro dei deputati, d’intesa con governo e sindacati confederali.

Adesso riunione di maggioranza, domani riprendiamo da sport, esteri, giochi ed altre voci di entrata”. Lo scrive su Facebook Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera e relatore alla manovra, commentando il via libera alla stretta anti-delocalizzazione sui call center.

È stato, infatti, cancellato l’emendamento del governo approvato al Senato, facendo così tornare la stretta anche per i call center ‘fai da te’, quelli interni alle aziende. La commissione Bilancio della Camera ha approvato una serie di emendamenti gemelli alla Manovra che prevedono che tutte le società a inizio chiamata, anche quelle che non esternalizzano, dovranno tornare a dichiarare da quale Paese arriva la telefonata.

“Siamo soddisfatti – ha aggiunto Dario Ginefra,  firmatario dell’emendamento – per l’attenzione al tema della lotta alla delocalizzazione dei call center rivolta dal Relatore della Legge di Bilancio 2018, il Presidente Francesco Boccia, e per la marcia indietro del Governo sul tema. Quest’oggi la Commissione Bilancio della Camera ha posto rimedio alla svista del Governo accogliendo il nostro emendamento, premiando l’immediata mobilitazione dei sindacati confederali e proseguendo nella lotta alle delocalizzazioni dei call center nell’interesse dei lavoratori e dei consumatori”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Approvato in consiglio il nuovo piano di Protezione Civile

Nella seduta di consiglio comunale del 30 settembre è stato approvato, con i voti favorevoli della maggioranza, il nuovo piano comunale di Protezione Civile, redatto grazie ad un finanziamento regionale di circa 30mila euro ottenuto dall’Amministrazione Angarano, con il Comune di Bisceglie risultato primo nella graduatoria. Nel piano sono state individuate tutte le risorse, strutture […]

Il Consiglio Comunale ha deciso: ci sarà un nuovo cimitero a Bisceglie

Nella seduta di consiglio comunale di venerdì 30 settembre è stato approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione di un nuovo cimitero comunale in località “Piscinelle” con la formula della finanza di progetto, per un costo complessivo dell’intervento di 22.995.071 euro. “L’obiettivo a lungo termine”, spiega il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: