Natale dedicato alla Prevenzione delle dipendenze patologiche

16 Dicembre 2017 0 Di ladiretta1993

L’Ambito Territoriale di Trani-Bisceglie ha sviluppato negli ultimi tre anni una specifica progettualità denominata “Dedalo-Icaro: Centro a Bassa Soglia e Unità di Strada”, finalizzata alla prevenzione, cura e riabilitazione delle persone con dipendenza patologica.

Nel mese di Dicembre saranno sviluppate diverse iniziative tra cui azioni specifiche di prevenzione e sensibilizzazione sul tema delle dipendenze da sostanze e gioco d’azzardo, rivolte ad un target giovanile e adolescenziale, da realizzare sia nelle scuole che nei luoghi di socializzazione-divertimento.

 

Le Amministrazioni comunali di Trani e Bisceglie hanno fortemente creduto nella costruzione e realizzazione di un progetto di prevenzione e cura delle dipendenze, che si realizza in costante collaborazione operativa con il Ser.T. di Trani e Bisceglie, guidati dalle competenze dalla Soc. Coop Comunità Oasi2 S. Francesco Onlus (ente gestore).

 

Dedalo-Icaro è un progetto unico nel panorama regionale che prova a dare risposte alle persone del nostro territorio che vivono i disagi legati all’assunzione di sostanze ed al gioco d’azzardo. Il progetto si rivolge anche ai giovani che “vivono la notte” e il divertimento, proponendo loro una idea di divertimento sicuro.

Questa azione di prevenzione, finanziata con il Piano Sociale di Zona, ha permesso, ad operatori specializzati, di incontrare nelle scuole medie e superiori di Trani e Bisceglie circa 1.500 ragazzi in età compresa tra i 12 e i 19 anni, attraverso la strutturazione di percorsi, di circa 8 ore ciascuno,  di alfabetizzazione emozionale, affrontando le tematiche della dipendenza da sostanze e da gioco.

 

Le iniziative in programma nel mese di dicembre saranno specificamente rivolte a studenti raccolti in assemblea di istituto o in classi omogenee, per permettere a quanti più adolescenti e giovani di confrontarsi sui temi, attualissimi e preoccupanti, della dipendenza da gioco e da sostanze, contribuendo così a promuovere una cultura  del divertimento sano e sicuro.