Sacchetti alimenti a pagamento. Parla responsabile addetto vendite: i clienti hanno già trovato soluzioni

«I biscegliesi sono molto ingegnosi», esordisce Antonio P., responsabile del settore ortofrutticolo di un noto supermercato cittadino. «Qualcuno ha anche aggiunto che è solo una forma di protesta, fatto sta che molti clienti a partire da ieri mattina hanno iniziato ad etichettare frutta e verdura, un pezzo per volta, senza riporli nei sacchetti».

Dunque, a mali estremi, estremi rimedi.  Così, banane, mele, zucchine, mandarini e ogni sorta di alimento che si acquista ad reparto di ortofrutta evita che la cassiera possa aggiungere allo scontrino il costo del sacchetto biodegradabile che, come è noto, dal primo gennaio,  per effetto della legge 123/2017, è diventato a pagamento.

Secondo Assobioplastiche, che attraverso il proprio Osservatorio ha effettuato una prima ricognizione di mercato sui prezzi dei sacchetti nella grande distribuzione, in un anno le famiglie italiane spenderanno tra i 4,17 euro e i 12,51, considerando che il costo di ciascun sacchetto oscilla tra un minimo di 1 centesimo e un massimo di 3 centesimi.

E mentre Assobioplastiche assicura “il suo massimo impegno a monitorare il mercato affinché non si verifichino speculazioni sui prezzi o altre anomalie”, la nuova legge ha già suscitato la rabbia dei clienti, che per evitare di pagare il sacchetto, hanno iniziato a pesare individualmente verdura e frutta.

 

Tra i tanti indignati c’è infine chi la prende con ironia: “Ecco perché i francesi vanno in giro con la baguette sotto l’ascella“.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Spina: “La Svolta” viola il termine massimo di vacanza del Segretario Generale: allertati Ministero e Prefettura

Ieri ho scritto la seguente nota-Pec ad Angarano, trasmettendola per conoscenza a Ministero e Prefetture competenti. I cittadini biscegliesi hanno, come tutti, il diritto costituzionalmente protetto a un’Amministrazione comunale imparziale e rispettosa della legge. La figura del segretario generale, ruolo apicale della burocrazia comunale, non può essere affidata a brevi reggenze con un avviso pubblicato […]

Star Volley Bisceglie, Annalisa Mileno è il primo volto nuovo nel roster

Un altro elemento di spessore impreziosisce il “puzzle” Star Volley Bisceglie. La società nerofucsia ha definito l’ingaggio della palleggiatrice pescarese Annalisa Mileno (classe 1993, 177 cm). Quello relativo alla “cabina di regìa” è un movimento di mercato significativo per definizione e la dirigenza biscegliese, matricola del prossimo torneo di Serie B2, ha scelto una giocatrice […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: