Incendio scuola “Abascià”, manca il riscaldamento: oggi resta chiusa

Con l’Ordinanza sindacale numero 6 del 2018, il Sindaco di Bisceglie, Vittorio Fata, ha disposto la chiusura in data odierna della scuola “Dino Abascià” oggetto di atti vandalici nei giorni scorsi.

Come si ricorderà nella serata di mercoledì 3 gennaio vandali hanno provocato un incendio
presso la scuola  che ha danneggiato, tra l’altro, il misuratore che fornisce il gas metano all’impianto di riscaldamento.   L’impianto  è stato   rimosso dal personale della società Italgas e successivamente
il Comune ha provveduto alla sostituzione di parte delle condotte del gas della
scuola, anch’esse danneggiate dall’incendio, inoltrando in data odierna 5 gennaio alla
società Italgas attestazione di idoneità dell’impianto.


Però l’installazione del nuovo misuratore da parte dell’Italgas, non avverrà
prima della giornata di oggi, lunedì 8. E, Visto che fino ad allora non sarà possibile riavviare l’impianto di riscaldamento e ricreare le condizioni climatiche adeguate negli ambienti scolastici, il Sindaco Fata ha ritenuto opportuno emettere ordinanza di sospensione dell’attività scolastica almeno per la giornata oggi.


Il Comune ha ritenuto che la sospensione delle attività scolastiche per oggi, rappresenti una misura necessaria ed efficace per effettuare l’intervento suddetto, e che la situazione descritta connoti fattispecie di pericolo per la pubblicaincolumità.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Il Comune di Bisceglie stanzia un contributo di 3500 euro in favore di una “Missione per conto di Dio”

La Diretta aveva ripreso nella giornata di ieri un post/comunicato del sindaco Angelantonio Angarano che elogiava l’iniziativa “I Bike Brothers – La nostra missione per conto di Dio”. Si tratta di una maratona ciclistica che ha unito le città di Cuneo e Bisceglie, partita in Piemonte lo scorso 11 giugno e conclusasi proprio ieri al […]

Vaccini: Lopalco, in Puglia possibile rifiutare eterologa

La Puglia recepirà subito la nuova circolare del ministero della Salute che permette agli under 60 che hanno ottenuto la prima dose Astrazeneca di chiedere il richiamo sempre con Az anziché Pfizer o Moderna. Lo dichiara l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco. Quindi in Puglia sarà possibile rifiutare la vaccinazione eterologa: “Per gli […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: