Rifiuti, Casella replica a Spina su Consiglio Comunale

“Partiamo dal presupposto che il bon ton istituzionale, il confronto, lo scambio, la propositività prevedono la presenza: è difficile essere propositivi, confrontarsi, discutere davanti a una maggioranza pressoché totalmente assente.

Sono cinque anni che le opposizioni hanno proposto, chiesto di discutere, di ascoltare idee e suggerimenti e puntualmente da cinque anni queste proposte sonno state rigettate, anzi, mai prese in considerazione.

E oggi si accusa l’opposizione di essere nervosa? Non è nervosismo: chi ha a cuore la città, i cittadini, la crescita e lo sviluppo della comunità è sempre presente e si infervora davanti a episodi di strafottente lassismo.

Caro amico ed ex sindaco Spina, ci hai chiesto di proporre: quali proposte davanti a banchi vuoti? Quali proposte se non ci sono i numeri legali per discutere su punti così rilevanti riguardanti la città? Abbiamo chiesto a più riprese una conferenza programmatica, un tavolo tecnico sulla gestione dei rifiuti. Mai ascoltati!

Il presidente Napoletano ha convocato il consiglio comunale e sia in prima sia in seconda convocazione la sua ex maggioranza è stata assente. Resto sbalordito dalle sue dichiarazioni, caro ex sindaco Spina, dichiarazioni mirate a difendere l’indifendibile.

La domanda che dovrebbe farsi e che dovremmo farci è… ma chi ha amministrato per cinque anni la città? Chi avrebbe dovuto proporre? Parlare di soluzioni ai problemi? Noi siamo stati sempre presenti e Lei accusa noi di mancanza di bon ton? Ma come si fa a mistificare in maniera così prepotente la realtà? E’ vero che siamo abituati ormai al trasformismo, ma a tutto c’è un limite.

Si preoccupi dell’accordo con Napoletano che è il suo candidato sindaco. Lasci stare le opposizioni che, a livello di serietà istituzionale, non hanno nulla da apprendere da nessuno. Tantomeno dalla sua ex maggioranza”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Zes (Zone Economiche Speciali) e le misure urgenti per Bisceglie: se ne discute in un convegno

Le ZES, Zone Economiche Speciali, sono state introdotte in Italia (decreto-legge n°91 del 20 giugno 2017, convertito in legge n°123 del 3 agosto 2017) con l’obiettivo di attrarre grandi investimenti, favorendo la crescita delle imprese già operative o la nascita di nuove realtà industriali nelle aree portuali, retroportuali, industriali e produttive, attraverso rilevanti semplificazioni delle […]

Movimento “Spazio Civico”: almeno dove ci sono le telecamere, si possono sanzionare gli incivili?

“Scusate ma il cane ha portato a spasso un proprietario di m….”; “Gioca anche tu a salta la cacca”. Sono questi alcuni cartelli presenti nella nostra città a causa della persistente inciviltà di alcuni conduttori di cani. Eppure nel 2021 il Sindaco aveva disposto con apposita ordinanza “l’obbligo di pulire immediatamente le deiezioni solide e […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: