Finite le carte di identità al Comune? No, arriva quella elettronica

Su Facebook stava circolando la notizia curiosa che il Comune “avesse finito le carte di identità”. Cioè cittadini che si erano recati all’ufficio anagrafe per farsi stampare, consegnare o duplicare il documento, si erano sentiti rispondere che sarebbe stato problematico farlo perchè erano terminati i piccoli supporti cartacei dove applicare le informazioni personali e la foto di riconoscimento.

In realtà, con un maggiore approfondimento, si è capito che entro il 2018 in tutta Italia la carta di identità così come l’abbiamo sempre conosciuta andrà gradualmente sparendo per far posto alla carta di identità elettronica.

Secondo quanto riferisce il Ministero dell’Interno sul suo sito, Il Progetto della Carta di identità elettronica garantisce l’incremento dei livelli di sicurezza dell’intero sistema di emissione sia attraverso la centralizzazione della personalizzazione del supporto sia attraverso un adeguamento delle caratteristiche del medesimo ai più avanzati standard internazionali di sicurezza in materia di documenti elettronici.

Il completamento della copertura di tutti i Comuni avverrà -secondo il Ministero- entro la metà del 2018. I Comuni presso i quali è stato attivato il nuovo Progetto cesseranno l’emissione del documento cartaceo.
A che punto è Bisceglie con questo progetto? Il Ministero lo dice chiaro, basta digitare nell’apposito campo del motore di ricerca la città. In Puglia hanno aderito 148 Comuni e Bisceglie c’è. I lavori per questa rivoluzione nei servizi anagrafici sono dunque ancora in corso.

Annunci

Team Calabrese domina il campionato interregionale di MMA ad Andria

Ancora successi per il Team Calabrese nella MMA (Mixed Martial Arts). Guidata dal maestro Emanuele Calabrese, la compagine biscegliese ha vinto il campionato interregionale della WKF (la federazione mondiale di karate) svoltosi presso il palazzetto dello Sport di Andria.

La competizione è valevole per i campionati italiani. A primeggiare sugli avversari, gli atleti Vito Napoletano e Marcello Rubini nella categoria fino a 75 kg.

Pulizia di litoranea e zone movida, l’iniziativa di “Ambiente 2.0”

La bella stagione è ormai alle porte ed il Consorzio Ambiente 2.0 vuole farsi trovare pronto all’appuntamento con l’aumento esponenziale del flusso turistico nelle zone balneari e della movida della città.

E così, con 15 giorni di anticipo rispetto a quanto previsto dal capitolato d’appalto, d’intesa con l’Amministrazione comunale, sono state avviate una serie di attività straordinarie, in modo da non far pesare su cittadini, turisti ed attività commerciali, una campagna elettorale con il suo carico di distrazione dai problemi quotidiani della città.

Si tratta di una serie di interventi straordinari di pulizia, diserbo e sanificazione delle aree maggiormente interessate dai flussi estivi e balneari. Interventi che saranno affrontati con l’impiego di risorse umane, professionali e di mezzi tecnici adeguati:

  1. raccolta giornaliera dei rifiuti dal litorale entro le ore 10 con installazione progressiva di cestini porta rifiuti in prossimità delle scale di accesso alle spiagge;
  2. mantenimento del diserbo stradale e dei “camminamenti a mare” lungo il litorale e lungo le vie ad esso collegate;
  3. lavaggio e disinfezione, con impiego di prodotti adeguati delle aree più frequentate, da ripetersi settimanalmente prima del giorno festivo;
  4. per martedì 1 Maggio, verranno gestiti ben 8 presìdi per l’intercettazione dei rifiuti provenienti dall’alto e dalle campagne biscegliesi tra le 16.30 e le 20.30, vista l’incresciosa abitudine del loro abbandono selvaggio. Ciascun presidio vedrà la presenza di un operatore con il relativo mezzo di raccolta.

Insomma, il lavoro di Ambiente 2.0 e dei suoi dipendenti è costantemente votato alla cura dell’ambiente della città nella piena consapevolezza che una città più pulita, si trasforma automaticamente in una città più appetibile per i turisti e più ricca per i suoi residenti.

 

Tre biscegliesi al “Festival della Magia” di Bari

Gareggeranno anche i biscegliesi Vincent D’Laid e Aba (all’anagrafe Vincenzo Di Liddo -nella foto- e Carlo Capurso) a Bari, il prossimo 4 maggio a Bari, al Primo Trofeo Agebeo del “Festival della Magia”.

Una divertente gara di magia in cui si sfideranno “maghi” provenienti da tutta Italia, accompagnati dai comici di Colorado. La trasmissione sarà trasmessa su Antenna Sud e su una rete Sky satellitare.

Non in gara, invece, ma in scena con il suo spettacolo all’interno della stessa manifestazione, anche un terzo biscegliese: Dario Caputi.

L’iniziativa sosterrà il progetto di realizzazione del “Villaggio dell’Accoglienza Trenta Ore per la Vita per Agebeo” che sta sorgendo a Bari, in zona Poggiofranco adiacente all’Ospedale Oncologico Giovanni Paolo II, su un suolo confiscato alla criminalità organizzata e concesso in comodato d’uso dal Comune di Bari all’associazione A.Ge.B.E.O. per l’assistenza ai bambini e alle relative famiglie, provenienti da tutto il centro/sud Italia e dall’estero, ricoverati per tumore o leucemia presso l’Unità di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico di Bari.

La settimana mondiale della tiroide alle “Vecchie Segherie”

La cultura è anche prevenzione e l’impegno delle Vecchie Segherie Mastrototaro è in prima fila anche in questo e scende in campo in occasione della Settimana mondiale della tiroide. L’iniziativa di screening si terrà il 13 maggio dalle 8.30 alle 13.30 nel nostro bookstore Mondadori. Medici endocrinologi ed ecografisti garantiranno visite ed ecografie gratuite a tutti gli intervenuti.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Bisceglie, sarà a cura del dott. Andrea Dell’olio (Dirigente Responsabile della Radiologia dell’U.O. di Radiologia dell’Ospedale Civile di Bisceglie) e della dott.ssa Maura Rosco (endocrinologa dello stesso presidio ospedaliero) con la collaborazione del Rotary Club Bisceglie e dell’agenzia di organizzazione eventi e comunicazione InMotion Events, insieme alla preziosa partnership della Croce Rossa Italiana, con il contributo di Centro Studi Biscegliese, ASL Bat e della cattedra di Endocrinologia dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro.

La tiroide è di fondamentale rilievo per il buon funzionamento del nostro organismo e assicurarsi che sia in buona salute è molto importante. In Italia una persona su 5 ha problemi tiroidei. Tra questi, il gozzo colpisce oltre 6 milioni di individui. La carenza nutrizionale di iodio è la causa principale di malattie della tiroide. Lo iodio è la costituente fondamentale degli ormoni tiroidei. La principale font di iodio è rappresentata dagli alimenti: pesci, crostacei e latte contengono importanti quantità di iodio mentre frutta e verdura ne sono relativamente poveri. Durante la gravidanza è necessario assumere una quantità di iodio quasi doppia perché la tiroide materna deve produrre circa il 50% in più di ormoni. Durante l’allattamento la madre deve assumere più iodio per assicurare una normale funzione della tiroide del neonato. Un adeguato apporto di iodio che garantisca la normale funzione della tiroide materna e fetale è pertanto indispensabile per il normale sviluppo intellettivo del bambino.

Queste ed altre importanti informazioni saranno a disposizione di tutti voi, insieme alle ecografie e alle visite endocrinologiche gratuite, nella giornata del 13 maggio dalle 8.30 alle 13.30 nel bookstore Mondadori nelle Vecchie Segherie Mastrototaro. Non mancate l’appuntamento con la prevenzione!