Da oggi fermo biologico compartimento Roma. Il 7 ottobre si conclude a Bisceglie

Da oggi scatta nello Ionio e nel Tirreno, da Brindisi e fino al Compartimento marittimo di Roma, il fermo biologico obbligatorio per la pesca a strascico.

Terminerà il 9 ottobre. Il provvedimento, mirato a favorire il ripopolamento della fauna ittica, riguarda, nel Compartimento di Roma, le marinerie di Fiumicino ed Anzio, per un totale di circa 50 pescherecci. Nel Lazio, la marineria di Civitavecchia, invece, sarà soggetta allo stop dal 1 al 30 ottobre assieme ai compartimenti del mar Tirreno nord fino ad Imperia. Si stima che, solo a Fiumicino, il minor approvvigionamento giornaliero di pesce fresco sia di circa 70 quintali. Per supplire alla carenza, il rifornimento per i tavoli del ristoranti ed i banchi delle pescherie romane arriverà dal mar Adriatico, il cui fermo obbligatorio, nell’area settentrionale, da Ancona a Trieste, si conclude oggi, dall’estero o dalla piccola pesca. Nella parte centrale dell’Adriatico, da San Benedetto del Tronto a Termoli, il fermo, iniziato il 13 agosto terminerà il 23 settembre. La porzione dell’Adriatico meridionale, da Manfredonia a Bari, che comprende anche Bisceglie, concluderà invece il fermo (avviato il 27 agosto) il 7 ottobre. (ansa)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.