Riapre alla circolazione veicolare via Abate Bruni, ma è a unico senso di marcia

Dopo sei mesi riapre alla circolazione veicolare via Abate Bruni, dopo il crollo -il 27 febbraio scorso- di una abitazione di vecchia costruzione, in via Lancellotti, all’interno della quale i Vigili del Fuoco recuperarono  un uomo vivo. Sembra che a provocare il cedimento dell’edificio furono le fatiscenti condizioni della struttura.

Da quel momento in poi, quel tratto di strada fu interrotto, fu vietata la circolazione (sia veicolare che pedonale) e nonostante le numerose sollecitazioni non fu più ripristinata.

In quella via ci sono anche attività commerciali che, come si può desumere, in questi sei mesi sono state messe in ginocchio nella loro economia commerciale.

Da troppe parti, soprattutto da quelle istituzionali, giunsero promesse che, fino ad ieri, non sono state mantenute.

In verità, non si riusciva a venire a capo della situazione in quanto vi era da preservare un fantomatico vecchio frantoio ipogeo, ma «il disagio per noi residenti in quel quartiere e per i commercianti che hanno le loro attività proprio lì, credo sia incalcolabile», riferiva chi in quel quartiere ci abita.

Ora, grazie anche all’interessamento dell’assessore Storelli, il 4 settembre scorso è pervenuta al Comune di Bisceglie una  comunicazione del
direttore dei lavori incaricato per la messa in sicurezza dell’edificio denominato Via
Lancellotti con la quale si è dato atto che le facciate di detto immobile sul versante di via
A. Bruni e via Terlizzi sono state puntellate e poste in sicurezza. Grazie a questa operazione e assumendosi le responsabilità del caso prima lo stesso Direttore dei Lavori e poi la Ripartizione Tecnica del Comune che ha avanzato la modifica all’ordinanza sindacale con la quale si vietava la circolazione veicolare, proponendo la riapertura del transito veicolare in via Abate Bruni con l’istituzione di un senso unico di marcia con direzione verso via Guarini, per il tratto compreso dall’intersezione con vico Imbriani e via Lancellotti,  quel tratto di strada -importante tanto per il commercianti in loco quanto per gli automobilisti – è potuto ripartire come anello di congiunzione tra le due importanti arterie via Vittorio Veneto-Via San Martino e la Statale per Molfetta (via Imbriani).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.