Rissa tra africani, sfiorata tragedia tra nigeriani: uno ferito, l’altro tratto in arresto

Ha 22 anni il nigeriano che ha tentato di accoltellare un suo connazionale 35enne, qualche notte fa, a Bisceglie. La segnalazione di una lite è pervenuta alla Centrale Operativa della Compagnia di Trani, tramite il 112. L’invio di una pattuglia di Carabinieri sul posto indicato, è stato tempestivo a tal punto di evitare che potesse scapparci il morto.

Quando gli uomini dell’Arma sono giunti sul posto indicato,sono riusciti a bloccare l’azione violenta che era in atto e a scongiurare che la rissa provocasse conseguenze più gravi. Sul posto intervenivano prontamente anche i mezzi del servizio sanitario del Pronto Soccorso.

Contestualmente, verificavano che i due extracomunitari, entrambi braccianti agricoli, residenti a Bisceglie, con regolare permesso di soggiorno, condividevano lo stesso tetto e che, prima dell’aggressione, stavano discutendo su come gestire le spese che dovevano sostenere per la coabitazione.

Dalla prima sommaria ricostruzione dei fatti, pare che il motivo scatenante la rissa, con conseguente accoltellamento del 35enne nigeriano fosse scaturita dopo il diniego da parte di quest’ultimo di contribuire nella ripartizione delle spese comuni per l’immobile di residenza. Così, dopo l’ennesimo diniego di corrispondere la propria quota per il pagamento di una bolletta di energia elettrica, il 22enne perdeva la ragione e, brandendo due coltelli, probabilmente da cucina, si scagliava contro il proprio connazionale. La lite proseguiva fuori dalla loro abitazione, e, una volta raggiunto, l’africano di età maggiore subiva due fendenti all’altezza del torace.

Fortunatamente questi non andavano a buon fine. Infatti il primo veniva evitato con agilità dall’aggredito, mentre il secondo veniva parato con l’avambraccio destro. Nonostante questo, l’ultimo colpo subito, procurava al 35enne una ferita lacero contusa molto vicino all’arteria radiale, la cui recisione avrebbe messo in serio pericolo la propria vita.

Il 35enne veniva accompagnato urgentemente al Pronto Soccorso per le cure immediate al suo stato di salute mentre il 22enne veniva dichiarato in stato di arresto per tentato omicidio e, su disposizione della competente A.G., accompagnato presso la Casa Circondariale di Trani, in attesa di giudizio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.