Boccia: «Il Pd non deve chiudere, avere ancora il 18% dei consensi è tanta roba»

18 Settembre 2018 0 Di ladiretta1993

Uno di quelli che non vuole mettere la parola fine al Pd è il parlamentare biscegliese Francesco Boccia. “Ma quale scioglimento. Si faccia il congresso il prima possibile. Siamo un partito a pezzi, ma abbiamo ancora una buona base elettorale. Con tutto quello che è successo pensare che il 18% degli italiani possa darci ancora fiducia, adesso, è tanta roba”.

In una intervista a “Il Fatto”, infatti, Boccia abortisce l’idea di Orfini di buttare le chiavi del partito:  “Orfini vuole sciogliere tutto? Sciocchezze. Il partito non è una spa e noi non ne siamo gli amministratori. Abbiamo avuto l’onore di rappresentarlo, qualcuno purtroppo non degnamente, e tutto possiamo fare tranne che arrogarci il diritto addirittura di sciogliere qualcosa che non è nostro”.

Boccia vorrebbe che si discutesse anche di Europa e del rapporto con il M5S. «Siamo arrivati al paradosso di difendere un modello europeo di destra», dice, «I 5 Stelle intercettano una parte del nostro elettorato proprio per la loro sensibilità sui temi sociali. La parte più povera del Paese oggi guarda alla Lega e ai 5 Stelle ed è una pericolosa illusione ottica, soprattutto quella salviniana, che porta il Paese a destra e contro l’Europa.»

Annunci