La traversata a nuoto del biscegliese Daniel Douglas Di Pierro

Alle 7,40 di sabato 22 settembre, il noto nuotatore Daniel Douglas Di Pierro ha cominciato la traversata verso la costa di Bari, dove la meta da raggiungere era “Bari Beach Club”. Il percorso non è stato affatto lineare, anzi si è rivelato essere piuttosto faticoso e pieno di insidie, contrariamente a quanto annunciavano le condizioni metereologiche, le correnti hanno rappresentato un problema al di fuori di ogni aspettativa.

L’ atleta ha impiegato 10 ore per giungere al traguardo, il tempo stimato era di 8h30 min, sono state effettuate soste di soli 2 minuti ogni 30.

La partenza non ha riscontrato nessun tipo di anomalia, successivamente nel tratto fra Molfetta-Santo Spirito, la traversata è stata rallentata a causa di correnti contrarie. Nelle ultime 3 ore, Daniel ha fatto solo 500 mt, poiché le correnti si sono intensificate a dismisura.

Oltre alle correnti, gli altri impedimenti riscontrati durante il tragitto sono stati: meduse, onde fino a 80 cm e acqua più fredda del previsto (temperatura pari a 22 gradi C).

Complessivamente sono stati effettuati 24 km su 30, da Bari Palese il biscegliese è stato portato sul gommone fino al punto d’ arrivo, in quanto la tratta era impossibilitata da percorrere a causa di forze maggiori.

Ad assistere alla traversata del campione: il preparatore atletico Dino Cocola, l’allenatore Lorenc Felequi, i temerari, gli amici di squadra. I premi sono stati conferiti da: Angela Pinto, moglie di Paolo Quinto (ex traversatore di fama internazionale barese, Cascella, Presidente Commissione Cultura di Bari, Nicola Pantaleo, Presidente FIN Puglia, ognuno di loro ha dato riconoscenza in maniera del tutto differente.

Così alle 18,50 Daniel ha raggiunto Bari Beach Club, la sua impresa è stata del tutto differente rispetto alle Bocche di Bonifacio e all’ Isola di Vulcano.

Il giovane biscegliese è studente di Scienze Motorie, sogna di raggiungere traguardi sempre più in alto, sinora è tra le più giovani promesse al mondo a compiere traversate solitarie a nuoto, l’età media degli atleti è pari a 40 anni.

 

Annamaria Iannelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.