Anche il criminologo Nenna sul topo all’Ospedale: «Una strumentalizzazione, una cattiveria»

15 Dicembre 2018 0 Di ladiretta1993

Ho appreso del clamore suscitato dalla presunta presenza di un topolino nel reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale di Bisceglie.
Un topo in mezzo a tanta gente che resta calmo e tranquillo sullo stipite della porta e non si muove affatto… nonostante il frastuono.

Mah, davvero strano. Domenica scorsa Dodo’ (il mio piccolo Alessandro di 6 anni) sempre in cerca di scherzi e giochi (tipici dell’età) ha voluto farmi spaventare con un topo analogo… Lo stesso grosso simpatico animaletto era finito dapprima sotto i miei stivali di campagna, poi sotto il tavolo.
Alla fine Dodo’ lo ha riposto nella sua scatola degli animali … tra cavalli e dinosauri. Era di gomma. Molto verosimile, ma era di gomma.

Fatte salve ogni tipo di indagini ( necessarie per acclarare la verità ) esprimo tutta la mia solidarietà al Dr Ruggiero Losappio, ai colleghi medici ed infermieri del reparto di malattie infettive e al direttore sanitario dell’ospedale di Bisceglie, dr Sinigaglia che per lo spirito di abnegazione e di sacrificio con cui quotidianamente affrontano complesse problematiche assistenziali e gestionali
non meritano cattiverie e strumentalizzazioni di sorta.
Buona vita a tutti.
Saverio Nenna, criminologo.

Annunci