Sparatoria Bisceglie, Galantino (M5S) accoglie l’appello del Sindaco Angarano: più forze dell’ordine in città

23 Dicembre 2018 0 Di ladiretta1993

Il deputato biscegliese del MoVimento 5 Stelle risponde all’appello del Sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano che a seguito dell’ultima sparatoria nel Comune ha chiesto ai parlamentari locali di fare squadra per supportare le istanze del territorio.

Galantino accoglie l’appello del Sindaco ed ha avuto uno scambio di informazioni con il Capo Ufficio Operazioni del Comando Generale dei Carabinieri di Roma: in poco più di un anno nella sola città di Bisceglie ci sono state ben 4 sparatorie e l’esplosione di una bomba;  Il 4 Agosto 2017 è stata ferita una  donna, il suo consorte è rimasto ucciso. Entrambi hanno riportato ferite da arma da fuoco; il 30 Dicembre 2017 tre colpi di arma da fuoco sono stati sparati all’interno dell’esercizio commerciale in cui si trovava il signor Rizzi, un pescivendolo, che rimase colpito di striscio a un braccio. Gli altri due colpi sono finiti nelle pareti dell’attività commerciale; il 19 Luglio 2018 un uomo a bordo di un ciclomotore avrebbe puntato una pistola verso una persona che camminava sul marciapiede opposto ed ha esploso un colpo che, fortunatamente, non è andato a segno; il 12 Ottobre un boato ha svegliato nel cuore della notte un intero quartiere e ancora il 18 Dicembre 2018 Nella notte tra lunedì e martedì, un giovane di circa 21 anni, è rimasto ferito con colpi di arma da fuoco.

“Tuttavia – spiega Galantino – l’andamento della delittuosità nei primi 11 mesi del 2018 nel comune di Bisceglie, rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente, registra una diminuzione del 4,8% dei delitti consumati.

Da parte mia continuerò comunque a tenermi in contatto con gli inquirenti e a monitorare la situazione.

Nel frattempo visti questi dati in miglioramento il mio io plauso va alle forze dell’ordine, che svolgendo un lavoro esemplare, godono della mia totale vicinanza. Pensiamo anche al rischio per la loro incolumità considerando anche l’esplosione del 3 dicembre 2018 di un ordigno, di fattura artigianale, collocato sotto l’auto di un militare dell’arma dei carabinieri di Corato”.

“La mia preoccupazione di questi giorni, per la quale invito le autorità competenti a maggiore attenzione, è relativa al mercato illegale dei botti di Capodanno. Nei prossimi giorni invito le forze di polizia locale ad una maggiore attenzione su questo fronte” conclude Galantino.

Annunci