Da apprezzato ristoratore a tifoso juventino: se ne va Cosimino Uva

Ci ha lasciati nella notte del primo maggio, Cosimino Uva, titolare del noto ristorante sul mare “Da Cosimino”. Aveva 52 anni e da tempo conviveva con una malattia incurabile.

Tifosissimo della Juventus per la quale squadra ha dedicato anche molto del suo tempo nel seguirla,  e apprezzato ristorore, Cosimino lascia moglie e due figli. Ed è sul pensiero dedicatogli da uno dei due figli, Mirco, che lo ricorda con affetto anche l’intera redazione de “La Diretta 1993”: «Papà, il dolore oggi è immenso,ma tu ci hai insegnato a essere forti e combattere fino alla fine queste disgrazie.Ora riposa in pace,andremo avanti con tutta la nostra forza,perché so che non ti piace vederci soffrire,promesso! Addio Pà e grazie di tutto».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Vendevano mascherine cinesi senza indicazioni in italiano, nei guai due farmacie (una di Bisceglie)

Mille mascherine irregolari. È quanto hanno scoperto i carabinieri del Nas di Bari nell’ambito dei servizi sulla commercializzazione di dispositivi medici e di destinazione d’uso sanitario. Nel corso di controlli presso una farmacia di Bisceglie e un esercizio commerciale di Bari, gestito quest’ultimo da una cittadina di nazionalità cinese, i militari hanno constatato la presenza di migliaia […]

In Puglia cambiano le regole sulle registrazioni dei casi positivi Covid

“Con le nuove regole sulla gestione dei casi confermati covid introdotte dal Governo nazionale, i test antigenici rapidi effettuati in farmacia o nei laboratori privati della rete regionale SARS-CoV-2 e registrati sul sistema informativo regionale sono stati resi equivalenti ai tamponi molecolari, senza necessità di conferma ai fini della sorveglianza e della gestione dei casi […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: