La capolista Itria non fa sconti: secondo ko consecutivo per il Cinco Bisceglie

La capolista Itria non fa sconti: secondo ko consecutivo per il Cinco Bisceglie

2 Febbraio 2020 0 Di ladiretta1993

Nulla da fare per il Fùtbol Cinco con l’Itria, battistrada della C1 pugliese di calcio a 5. Dopo un ottimo primo tempo, il team biscegliese ha ceduto alla distanza alla migliore qualità tecnica degli avversari, vittoriosi 2-12 sul sintetico del centro sportivo Olimpiadi.

Diverse le defezioni in casa Cinco in vista della ventunesima giornata: indisponibili l’estremo Valerio Di Pilato, Francesco Salerno e lo squalificato Federico Valente; il portiere Roberto Di Bitonto in panchina solo per onor di firma alla pari di Bruno per gli ospiti, entrambi reduci dai rispettivi infortuni. Prima panchina in serie C1 per mister Emiliano Maiello, chiamato a sostituire lo squalificato Francesco Tritto.

Tra i pali presente il 2002 Simone Di Benedetto che con capitan Lamanuzzi, Sasso, D’Elia e La Notte va a comporre il quintetto iniziale. L’Itria di mister Giacovazzo risponde con De Simone, Passiatore, Punzi, Ricci e Araujo.

Ospiti che provano diverse conclusioni da fuori area, non creando troppi pericoli dalle parti del numero 1 Di Benedetto. È il Cinco ad affacciarsi almeno in tre occasioni dalle parti di De Simone, quest’ultimo autore di inteventi decisivi. Gli sforzi del team locale vengono sono premiati al minuto 5: il numero 12 dell’Itria nulla potrà sul diagonale di Angelo Antonio La Notte, valevole per il momentaneo 1-0.

Fùtbol Cinco che non può permettersi di sbagliare nulla contro un team collaudato come quello ospite: è proprio una distrazione, sugli sviluppi di un calcio di punizione, a portare all’1-1 firmato Lisi. Biscegliesi che provano nuovamente a insidiare la porta di De Simone, andando ad un passo dal nuovo vantaggio: stavolta la forte conclusione di Uva colpisce il palo esterno.

Un altro errore porta all’1-2 dell’Itria, siglato al 6° da Fanelli (mattatore della gara con un poker). Locali che, con pazienza, provano a costruire la rete del 2-2, arrivata al 10° con il tap-in di Francesco Uva, servito chirurgicamente da Emanuele Arcieri dalla banda destra.

Una sfortunata deviazione di La Notte, sulla conclusione di Ricci, beffa Di Benedetto e porta al 2-3 ospite. Al 13° Araujo pareggia il conto dei legni, poi lo stesso Ricci e il tap-in di Fanelli consentono all’Itria di allungare sul 2-5 a fine primo tempo.

Dopo l’intervallo, Fanelli sigla ben due reti nel giro di pochi secondi, pesantissime nell’economia del match. Il Cinco ne risente dal punto di vista mentale e cede alla distanza; Araujo sigla il 2-8 al 23°. A metà ripresa il Cinco perde Uva, spedito anzitempo sotto la doccia.

I giochi sono ormai fatti, la girandola di cambi in casa biscegliese non produce gli effetti sperati. Tra i subentrati, da segnalare le buone prestazioni offerte dagli under classe 2002, Vincenzo Sinigaglia, Flavio Tritto e Sabino Di Tullio. Nel finale di gara l’Itria arrotonda il risultato sul definitivo 2-12 con la doppietta di Mizzi oltre agli acuti di Gianfrate e Punzi.

Con questo risultato, il Fùtbol Cinco scivola all’ultimo posto a quota 14 punti in compagnia del New Team Putignano. Zona salvezza sempre più incandescente, con quattro formazioni distanziate da una sola lunghezza: Just Mola (vittorioso 7-4 sul Futsal Brindisi) e Volare Polignano occupano il penultimo posto con 15 punti. Più distante l’Arboris Belli, prossimo avversario di Lamanuzzi e compagni sabato 8 febbraio, che sale a quota 20 dopo il successo sul campo del Putignano (4-5).

Sorride, invece, la formazione Fùtbol Cinco Under 19: con il successo maturato sul campo del Volare Polignano nella mattinata di domenica 2 febbraio, il team di mister Maiello colleziona la terza affermazione consecutiva. In evidenza Vito Genchi e Mauro Montarone, autori di una doppietta a testa (completa il tabellino un’autorete). I nerazzurri conservano il 4° posto in graduatoria, portandosi a -1 dalla terza posizione occupata dal Giovinazzo.

 

FUTBOL CINCO BISCEGLIE-ITRIA 2-12
Fùtbol Cinco Bisceglie
: 1 Di Benedetto, 2 Sinigaglia, 3 Uva, 4 Lamanuzzi, 14 Tritto, 15 Di Tullio, 7 La Notte, 8 Amato, 9 Arcieri, 10 D’Elia, 11 M. Sasso, 12 Di Bitonto. Allenatore: Emiliano Maiello.
Itria: 12 De Simone, 2 Punzi, 4 Passiatore, 6 Bruno, 8 Ricci, 9 Fanelli, 10 Araujo, 11 Mizzi, 13 Micoli, 15 Gianfrate, 44 Lisi, 1 Semeraro. Allenatore: Giuseppe Giacovazzo.
Arbitri: Giannelli di Bari, Talucci di Taranto.
Reti: 5’11” La Notte, 5’48” Lisi, 6’29” Fanelli, 10’11” Uva, 11’42” e 16’07” Ricci, 18’47” Fanelli, 20’25” e 21’41” Fanelli, 23’17” Araujo, 36’55” Gianfrate, 38’18” Punzi (tiro libero), 39’19” e 39’46” Mizzi.
Note
: ammoniti Lamanuzzi, Amato; espulso Uva al 30’04”.

Annunci