Universo Salute, aggiornamento emergenza Covid-19: situazione sotto rigido controllo

E’ sotto rigido controllo l’organizzazione assistenziale presso le sedi di Bisceglie, Foggia e Potenza di Universo Salute in questa delicata fase di emergenza Covid-19.

A Bisceglie, all’indomani dell’esito dei tamponi disposti dalla Asl Bt su tutti i 107 pazienti di una delle quattro Unità Operative dell’Ortofrenico – di cui 33 sono risultati positivi – (4 degenti erano già risultati positivi nei giorni scorsi) prosegue la fase di isolamento degli stessi pazienti, con esclusione di ogni contatto con l’esterno.

Per i contagiati è prevista un’adeguata fase di cura e assistenza in sicurezza da parte di una specifica task force di operatori dotati di tutti i dispositivi di protezione individuale per il contrasto dell’epidemia.

Universo Salute ha predisposto anche presso le sedi Foggia e Potenza un’organizzazione rigida e capillare con l’obiettivo di ridurre al minimo il rischio di contagio.

Nel reparto Covid-19 della nostra sede di Foggia sono presenti 22 pazienti: 8 afferenti dal nostro codice 56; 6 provenienti da Villa Serena (gruppo Telesforo); 6 provenienti dalla RSA il Girasole di Bovino; 2 che hanno richiesto il ricovero presso la nostra struttura (una dipendente ed il coniuge).

Infine, presso la nostra sede di Potenza, rispetto ai 312 tamponi effettuati su dipendenti, i primi 83 analizzati ad oggi sono risultati tutti negativi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Bisceglie. Droga ed esplosivo in casa: arrestati madre e figlio

Avevano in casa cocaina e hashish, il materiale utile al confezionamento delle dosi di droga, 4mila euro in contanti e in banconote di piccolo taglio oltre a esplosivi sistemati in scatole di cartone nello scantinato. Per questo, una donna di 68 anni e suo figlio di 37 sono stati arrestati dai carabinieri a Bisceglie. Sono […]

Minacce a testimoni, condanne definitive per due ex pm Trani

Sono diventate definitive, dopo che la Cassazione ha rigettato i ricorsi della difesa, le condanne per due ex pm del Tribunale di Trani, Michele Ruggiero e Alessandro Pesce, rispettivamente alla pena di 6 mesi e a 4 mesi di reclusione per concorso in tentata violenza privata. Ora i due magistrati sono in servizio come sostituti […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: