Unipuglia: gli ambulanti tornano a sperare nella ripartenza

Unipuglia: gli ambulanti tornano a sperare nella ripartenza

4 Luglio 2020 0 Di ladiretta1993

C’è euforia nel mondo dell’Ambulantato italiano dopo aver appresso dell’approvazione in Commissione Bilancio alla Camera dell’emendamento che rinnova le concessioni per 12 anni. Se ciò non fosse accaduto si sarebbe palesato il serio pericolo di vederle tutte decadute, con conseguenze inimmaginabili, anche dal punto di vista sociale.

Tante le comunicazioni e i contatti che da questa mattina stanno giungendo alle Associazioni Autonome Italiane che sono state fondamentali per raggiungere il risultato di oggi.

Ancora una volta è stato il Rappresentante CasAmbulanti Italia, Savino Montaruli, a sottolineare l’importanza dei mezzi di Informazione, pubblici e privati, nel raggiungimento di questo obiettivo, che è anche di natura culturale. Infatti proprio grazie a questo faro che negli ultimi anni si acceso su una Categoria definita da sempre invisibile, si è riusciti a far comprendere alla politici ed alle Istituzioni il grande Valore dell’Ambulantato italiano quindi avviare azioni di tutela del Comparto che conta quasi 200mila Imprese in Italia.

E’ stato Savino Montaruli a ringraziare gli Organi di Informazione e nella fattispecie ha dichiarato: “tra i tanti ringraziamenti sicuramente quello all’amico Mimmo Magnetta, non solo per l’impegno personale contro la Direttiva Bolkestein ma anche e soprattutto per il suo ruolo in Radio Padania Libera perché con la sua trasmissione radiofonica “Spazio Piu” ha dato voce agli Ambulanti d’Italia ed alle Associazioni Autonome, avendole sempre poste nella giusta posizione di rilievo che hanno meritato rispetto ad un altro mondo della Rappresentanza cosiddetta istituzionale. Grazie a Mimmo per questa abnegazione e per aver difeso il suo territorio e la sua gente, quella laboriosa della Lombardia che deve essergli grato”.