Torna il progetto Spiagge Sicure, in campo 40 bagnini biscegliesi

Torna il progetto Spiagge Sicure, in campo 40 bagnini biscegliesi

5 Luglio 2020 0 Di ladiretta1993

Con il primo finesettimana di luglio, torna il progetto Spiagge Sicure, edizione 2020, la settima per l’Associazione Baywatch.

Fino al 31 agosto, dalle 9 alle 19, circa 40 giovani bagnini si alterneranno sulle spiagge libere e non attrezzate biscegliesi per garantire la sicurezza dei cittadini. La Salata, Salsello, Prima Spiaggia e Seconda Spiaggia i tratti di costa dove la Baywatch ha posizionato le proprie torrette di salvataggio.

“È stata dura – le parole del presidente Mimmo Rubini – ma siamo riusciti a partire anche quest’anno. L’emergenza coronavirus ha messo in crisi molte delle aziende biscegliesi che con tanta generosità e passione hanno sempre sostenuto il progetto Spiagge Sicure. Ci abbiamo creduto, abbiamo lavorato molto, con non poche difficoltà, ma anche nel 2020 le spiagge libere della nostra città sono più sicure. Un grazie importante anche all’Amministrazione Comunale di Bisceglie che non ha fatto mancare il sostegno al progetto”.

I bagnini della Baywatch sono tutti in possesso di regolare brevetto per il salvataggio, di attestato Basic Life Support per il primo soccorso, di attestato Somministrazione ossigeno e, quest’anno, anche di attestato di aggiornamento alla normativa relativa al Covid-19. I ragazzi dell’Associazione si occuperanno anche di questo: informare e sensibilizzare al rispetto delle norme di sicurezza e di distanziamento sociale ancora necessarie in questa fase.

“Le parole dei bagnanti quando abbiamo posizionato le torrette, i grazie delle persone che si sentono più tranquille con i bagnini della Baywatch a vigilare, hanno ripagato tutti i nostri sforzi. Ci piacerebbe estendere il progetto a tutta la costa: facciamo per questo un appello agli imprenditori e a chiunque voglia contribuire e sostenere la sicurezza sulle spiagge libere”, conclude il presidente Rubini.

L’ASD Baywatch annuncia anche diverse iniziative, soprattutto nel sociale, che saranno messe in campo nelle prossime settimane.