Farmaci: Nas, sanzioni e denunce a farmacie e parafarmacie

Farmaci: Nas, sanzioni e denunce a farmacie e parafarmacie

8 Luglio 2020 0 Di ladiretta1993

“Raffica di sanzioni e denunce” in farmacie e parafarmacie tra Calabria, Lazio e Puglia, a seguito di operazioni dei carabinieri del Nas che “nelle ultime settimane hanno concentrato la loro attenzione sul commercio di farmaci”, riferisce il ministero della Salute.

In Puglia il nucleo di Bari ha contestato al titolare di una farmacia pugliese 71 violazioni amministrative, per aver anticipato medicinali soggetti a prescrizione medica, privandoli della relativa fustella, senza che ricorresse il caso di estrema necessità e urgenza. In Calabria il Nas di Catanzaro ha deferito una persona in stato di libertà; l’indagato è il titolare di una farmacia in provincia di Vibo Valentia, accusato di violazioni relative alla normativa sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, consistite in gravi carenze igienico sanitarie nei locali destinati alla produzione dei medicinali galenici. Infine il Lazio, dove il Nas di Roma, al termine di una serie di ispezioni che hanno riguardato diverse parafarmacie della regione, ha segnalato tre persone all’autorità giudiziaria per aver esercitato abusivamente la professione di farmacista in assenza dei titoli abilitativi; durante il controllo, i militari del nucleo romano hanno sorpreso gli indagati mentre dispensavano medicinali con indosso un camice bianco.

Sempre il Nas di Roma ha segnalato alla procura della Repubblica della Capitale il legale rappresentante di una società specializzata nel commercio all’ingrosso di dispositivi e presidi medici; i carabinieri hanno infatti rilevato che l’indagato aveva avviato l’attività in assenza della prevista autorizzazione regionale, e hanno riscontrato l’indebita commercializzazione di un farmaco.