Sospeso il Consiglio Regionale per mancanza del numero legale

Sospeso il Consiglio Regionale per mancanza del numero legale

9 Luglio 2020 0 Di ladiretta1993

Sono bastati pochi minuti per dare il via e poi stoppare i lavori del consiglio regionale pugliesi che si aggiorna tra un’ora per mancanza del numero legale. In Aula era appena iniziata la votazione sulla proposta di legge presentata dal M5S “Censimento e mappatura degli impianti di produzione energetica da fonti rinnovabili a servizio degli edifici pubblici” quando la verifica del numero legale sul voto relativo al primo articolo ne ha comportato la sospensione. “La proposta di legge si pone l’obiettivo di realizzare un censimento degli impianti di produzione energetica da fonti rinnovabili a servizio degli edifici pubblici presenti sul territorio regionale, al fine di collezionare dati e informazioni indispensabili per provvedere a un’efficiente programmazione degli interventi e delle risorse economiche destinate a rendere gli edifici pubblici sostenibili dal punto di vista ambiental”, ha detto presentando il testo Donato Pentassuglia, presidente della IV commissione consiliare competente per materia. “Il monitoraggio costituirà uno strumento importante per gestire nel migliore dei modi il contributo del settore pubblico al conseguimento degli obiettivi di consumo di energia da fonte rinnovabile e di abbattimento delle emissioni di CO2 – ha aggiunto Pentassuglia -.

La proposta di legge intende creare, attraverso la mappatura, una nuova forma di collaborazione tra Regione e Comuni per cooperare alla realizzazione di uno strumento condiviso e immediatamente intellegibile. Lo sviluppo di una simile architettura integrata nel sistema informativo territoriale (SIT) della Regione Puglia, a cura della Sezione tutela e valorizzazione del paesaggio, fornirà un accesso ai dati attraverso strumenti e funzionalità che garantiscono semplicità di utilizzo”.