Sicurezza urbana, Capurso (Il Faro-Pci): i problemi sono tanti, l’Amministrazione li affronti

«Nel corso dell’ultimo consiglio comunale, quali componenti dimissionari della Commissione Pubblica Sicurezza abbiamo deciso di mantenere fede alla decisione presa, confermando la nostra volontà di non tornare a far parte della stessa.

A fronte di numerosi episodi di cronaca di estrema gravità che avevano toccato la nostra città, infatti, in maniera responsabile avevamo più volte chiesto che la commissione si facesse promotrice di consiglio comunale monotematico sulla sicurezza urbana, volto a fornire indicazioni agli organi competenti sulle azioni comuni da adottare.
Preso atto che nulla veniva disposto in tal senso, abbiamo chiesto che venisse quanto prima convocata quantomeno una conferenza di servizi sul punto. Tenuto conto però che tale richiesta rimaneva inevasa e che l’amministrazione rimaneva sorda alle nostre sollecitazioni, non abbiamo potuto fare altro che preannunciare le nostre dimissioni che, visto il totale disinteresse serbato, abbiamo formalizzato dopo qualche tempo.
Ieri il sindaco ha involontariamente “confermato” la bontà della scelta che abbiamo preso, sottacendo la gravità dei problemi che affliggono la nostra città in materia di sicurezza urbana.
Segnalare i vari episodi di microcriminalità, di vandalismo, di bullismo e sopraffazione sulle categorie deboli del nostro paese, non significa “screditare Bisceglie”, ma mettersi in campo per rilevare le criticità e prendere decisioni che possano migliorare la vita quotidiana dei biscegliesi.
È un dato di fatto, ad esempio, che la villa comunale stia diventando una zona sempre meno sicura, che necessiterebbe di maggiori presidi delle forze dell’ordine (ormai ridotte a numeri a dir poco risicati e dotate di mezzi e risorse del tutto insufficienti), in cui finanche l’arredo urbano, tra cui le storiche fontane di acqua potabile lì presenti, è stato rovinato o addirittura distrutto da alcuni vandali.
Avendo a cuore il bene della mia città, quale capogruppo de Il Faro-PCI, col supporto di Franco Napoleltano e di tutto il mio partito, anche dall’esterno continuerò a fornire i miei suggerimenti e a dar seguito alle segnalazioni che quotidianamente ricevo, nella speranza di un maggior ascolto da parte dell’amministrazione comunale».
Lo scrive il consigliere comunale Enrico Capurso (Il Faro-Pci).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Angarano come Kennedy, foto di compleanno con stessa idea e stessa posa

Ieri, 5 maggio, il sindaco Angelantonio Angarano ha festeggiato il suo compleanno. Molti gli auguri formulati sul suo profilo Facebook, in particolare tra i commenti alla foto che lo stesso Sindaco aveva postato per ricordare l’evento. La foto ritraeva i suoi due figli che giocano sotto la scrivania della stanza di Palazzo di Città riservata […]

Immobili sgomberati, Spina ad Angarano: «Ci racconti la verità. Gli immobili sono liberi? Le famiglie sono state aiutate?»

«Esattamente un mese fa la stampa nazionale si occupò degli sgomberi degli abusivi di Bisceglie, con tanto di “selfie di Angarano” che si vantava del suo “pugno di ferro”. Dopo un mese, i cittadini si chiedono che fine abbiano fatto gli immobili sgomberati (se siano a tutt’oggi liberi o siano stati nuovamente occupati) e se […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: