Gialuigi Belsito alla Notte degli ipogei 2020 a Canosa

Doppio appuntamento, sabato 25 e domenica 26, con l’evento curato dalla Fondazione archeologica canosina ed organizzato dalla Tango Renato-servizi per l’archeologia e il turismo. Il tour avrà luogo negli ipogei con il supporto delle guide dell’ass. Amici dell’archeologia e sarà arricchito con uno spettacolo messo in scena  dalla compagnia “Il Teatro del Viaggio”.
Protagonista della serata Gianluigi Belsito, attore e regista, il quale, è stato insignito, recentemente, dal Rotary International del prestigioso Paul Harris Fellow, la più alta onorificenza del sodalizio, come segno di apprezzamento e riconoscimento per il tangibile e significativo apporto culturale che l’artista offre alla collettività.
A conclusione de “La Notte degli Ipogei 2020”, lo spettacolo “E uscimmo a riveder le stelle”, che avrà come palcoscenico l’interno dell’ipogeo Lagrasta I, ove Dante, impersonato da Belsito, condurrà gli spettatori nel regno dell’Oltretomba incontrando prima Paolo e Francesca , poi Enea che arriverà negli Inferi trovando Didone, la regina fenicia e per ultimo Orfeo, il quale con il suo canto sublime riuscirà ad ammansire persino il terribile Cerbero ed a riportare la sua Euridice sin quasi sulla soglia del mondo dei mortali.
Osservando dall’alto l’attore, gli spettatori-visitatori saranno affascinati dall’originalità della messinscena e dall’incanto dei sublimi versi del sommo poeta.
Il programma dell’evento prevede, oltre allo spettacolo teatrale, alle ore 19.00 e alle 20.30, le passeggiate archeologiche con il seguente itinerario:

IPOGEO VARRESE (IV sec.a.C.-III sec.a.C.) tra i più importanti ipogei principeschi presenti sul territorio di Canosa, per la sontuosità delle ceramiche rinvenute;

IPOGEO D’AMBRA (IV sec.a.C.), tomba scavata nel banco argilloso;

IPOGEO DEL CERBERO (III sec.a.C.) dove l’ affresco raffigurante il mitologico cane Cerbero prenderà vita grazie a tecnologie di realtà spaziale aumentata realizzata dallo studio Glowarp;

IPOGEO LAGRASTA I (IV sec. a.C.-I sec.d.C.). Il più importante complesso funerario di Canosa e dell’intera regione, composto da tre tombe a camera.
Saranno presenti, inoltre, nell’area antistante l’ipogeo le artiste dell’associazione “Arteinessere-Essereinarte”, le quali realizzeranno in live painting opere d’arte.
E’ necessaria la prenotazione e l’acquisto del ticket contattando il 3338856300, anche tramite messaggistica is

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Mediterraneo: giovedì 9 dicembre il festival d’autunno omaggia Domenico Modugno

Giovedì 9 dicembre alle ore 21.00 Teatro Politeama di Bisceglie il festival d’autunno Mediterraneo presenta Uomini in Frac, omaggio a Domenico Modugno, direzione musicale Furio Di Castri, Peppe Servillo voce, Javier Girotto sax, Fabrizio Bosso tromba, Rita Marcotulli pianoforte, Furio Di Castri contrabasso e Mattia Barbieri batteria. (ingresso a pagamento,  informazioni 371 1189956 e sistemagaribaldi@gmail.com). Scegliamo Modugno non solo per rievocare uno straordinario rappresentante della nostra cultura, ma anche per il viaggio che l’ha portato […]

Associazione Auditorium, il duo Parisi – Maiorca nel concerto matinée del 12 dicembre a Palazzo Vives Frisari

Nuovo appuntamento della programmazione concertistica promossa dall’associazione Auditorium in matinée presso Palazzo Vives Frisari a Bisceglie (via Tupputi, 13). Domenica 12 dicembre, alle ore 10.45, gli ambienti della storica dimora nobiliare nel centro storico biscegliese ospiteranno l’esibizione del duo formato da Lorenzo Parisi (violino) e Giuseppe Maiorca (pianoforte). I due musicisti eseguiranno musiche di Elgar, […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: