MACboat: domenica 26 luglio evento clou tra cinema e scultura con le opere di Piva e Giangrande

MACboat: domenica 26 luglio evento clou tra cinema e scultura con le opere di Piva e Giangrande

23 Luglio 2020 0 Di ladiretta1993

E’ scattato il countdown verso uno degli eventi di punta del cartellone del Festival MACboat 2020, organizzato e promosso da Bisceglie Approdi con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale nonché delle Accademie delle Belle Arti di Bari e di Foggia.

Domenica 26 luglio, a partire dalle ore 20.00, la darsena di nord ovest del porto turistico ospiterà un doppio, imperdibile appuntamento all’insegna dell’arte e del cinema d’autore che vedrà protagonisti due eccellenze del panorama culturale barese: il regista Alessandro Piva e l’artista Michele Giangrande.

Si comincia con la presentazione dell’installazione scultorea Senza Titolo (da BUNKER series) di Michele Giangrande che affronta un tema di estrema attualità per il nostro Paese e non solo quale il diritto di cittadinanza e di identità sociale, soffermandosi altresì sul concetto di movimento e di permanenza in un territorio. L’opera rientra nel progetto “BUNKER – Contemporary Art Experience” ideato dall’artista e raccontato sia in un libro (edito da Quorum Edizioni) sia in un documentario girato proprio da Alessandro Piva. Introdotto dal curatore d’arte contemporanea Alexander Larrarte, il documentario sarà proiettato al termine della presentazione dell’installazione.

Un altro tema di forte carattere sociale come lo stalking e la violenza di genere è al centro del documentario “Santa Subito” di Alessandro Piva, vincitore del Premio del Pubblico nell’ultima edizione del Festival del Cinema di Roma, che catalizzerà l’attenzione della platea nella seconda parte della serata. Prodotto da Apulia Film Commission e Fondazione con il Sud, il docufilm racconta la storia di Santa Scorese, morta nel 1991 a Palo del Colle per mano del suo persecutore, davanti agli occhi della sua famiglia e di una società ancora impreparata a contrastare tali tipologie di reati. Il noto regista barese converserà con Christian Caliandro, storico dell’arte contemporanea e curatore della rubrica “Cinema” su “Artribune”. All’evento parteciperanno anche Rosa Maria Scorese, sorella della protagonista del film, e Maria Pia Vigilante, avvocata e presidente di Giraffa ONLUS, specializzata sul tema dei diritti delle donne.

Ingresso libero previa prenotazione all’indirizzo di posta elettronica info@bisceglieapprodi.it, indicando nome, cognome, data di nascita e proprio indirizzo mail.