Regione conferma StartNet per occupazione giovanile

La Regione Puglia aderisce a StartNet II: e’ stato firmato oggi a Roma, dall’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro, Sebastiano Leo, l’accordo per il rinnovo – per altri tre anni – della piattaforma che promuove l’orientamento dei ragazzi nelle scuole e l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. Una rete di partnership cui aderisce lo stesso Ministero dell’Istruzione, finanziata dal Goethe Institut e dalla Fondazione Mercator.

L’obiettivo e’ il supporto alla cosiddetta generazione “Neet”, i giovani che non studiano e non lavorano, e che in Italia – secondo gli ultimi dati Istat – sono due milioni. StartNet intende contrastare la disoccupazione giovanile attraverso il monitoraggio delle reali esigenze in Puglia e Basilicata, ridurre la distanza tra la formazione e il lavoro valorizzando risorse e potenzialità dei due territori regionali, rafforzare il confronto con altre esperienze regionali europee sull’istruzione, la formazione e l’equo accesso al lavoro. “Questo primo esperimento – sottolinea l’assessore Leo – è risultato una tappa importante nella formazione dei giovani pugliesi. Ma il percorso e’ ancora lungo. C’e’ tanto da fare in termini di formazione e sostegno per l’acquisizione delle competenze necessarie”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Amendolagine (M5S): «Invece di pensare alla nascita di Gesù Bambino preoccupatevi del problema dei tamponi»

«Dopo aver provveduto ad anticipare la nascita del Bambin Gesù di un paio di ore, ora programmiamo l’anticipo della resurrezione di qualche giorno, così per Pasqua avremmo risolto questo grande dilemma! E intanto c’è ancora chi da giorni attende il tampone, chi, essendo positivo, non è stato ancora contattato per segnalare i contatti stretti, chi […]

Covid: Iss, la Puglia tra le 10 regioni ancora a rischio alto

Malgrado il rallentamento dell’epidemia 10 Regioni sono ancora “classificate a rischio Alto di una trasmissione di SARS-CoV-2”. E’ quanto rileva la bozza del report settimanale di monitoraggio di ministero della Salute e Iss. Si tratta di Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Fvg, Lombardia, Bolzano, Puglia, Sardegna e Toscana, cui si aggiunge la Calabria, giudicata “non valutabile” e […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: