Dalla maglia 165 spunta un botta e risposta tra l’Assessore Naglieri e Amendolagine (M5S)

La discussione sulla “calda” questione relativa alla lottizzazione della maglia 165, ex zona BiMarmi a Bisceglie, ha innescato la miccia per un siparietto abbastanza colorito tra l’assessore alle Attività Produttive, Gianni Naglieri e il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Amendolagine. Di seguito vi proponiamo i due interventi.

NAGLIARI: la questione 165 la ritengo meno chiassosa con quanto è già avvenuto nel nostro territorio ai danni della Superficie Agricola Utililizzabile. La superficie della 165 è industriale, cementificata, vandalizzata, inquinata dall’amianto e da altri materiali. La zona 167 è stata realizzata sotto gli occhi di tutti, ha privato alla città circa 100 ettari di agricoltura specializzata. Potrei dire la stessa cosa della condotta sottomarina e dell’affondamento dell’ALESSANDRO I. Circa il mio percorso politico, sono e sono sempre stato un moderato della cultura di sinistra. Liberi e Uguali si è liquefatto al momento in cui si è costituito il gruppo parlamentare, mentre, alla Regione non si è mai costituito. L’Amministrazione Angarano è formata da un patto di liste civiche e non da altro. Circa le contraddizioni del M5S locale, ritengo che ci sia poco da obbiettare. Erano almeno 3 fazioni divise e contrapposte tra loro; avevate un parlamentare che si è riscoperto del partito della Meloni; avete un consigliere comunale prono ad altre oligarchie e mai costruttivo e collaborativo. Affidare il futuro di Bisceglie alle contraddizioni ambientali del M5S… sarebbe certamente un fallimento.

AMENDOLAGINE: Assessore, le offese gratuite non possono aiutarla a liberarsi dal peso morale e politico che avrà sulla sua coscienza per aver dovuto o voluto approvare un provvedimento urbanistico con gravi ripercussioni sulla tutela del territorio e del paesaggio della nostra città. Negli ultimi 2 anni e passa è stato assente per oltre un terzo delle riunioni di Giunta, ma a quella di approvazione della lottizzazione della 165 non poteva mancare.

Mi dispiace, naturalmente per le sorti a cui avete condannato i cittadini, ma c’è sempre il momento del pentimento e della redenzione; non è tardi per fare un passo indietro e dimostrare alla città che gli uomini liberi quando sbagliano sono capaci di chiedere scusa. Gli umonini liberi!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Sicurezza, la Giunta autorizza il collegamento telematico dei Carabinieri all’anagrafe comunale

La Giunta comunale di Bisceglie ha autorizzato l’attivazione del collegamento telematico della banca dati anagrafica comunale con la Legione dei Carabinieri Puglia Comando Provinciale di Barletta Andria Trani, approvando al contempo lo schema di protocollo d’intesa per la consultazione telematica dei dati. La richiesta di accesso alla banca dati dell’anagrafe del Comune di Bisceglie era […]

L’Amministrazione Angarano delibera adesione all’Associazione antimafia Avviso Pubblico

La giunta comunale di Bisceglie ha deliberato l’adesione all’associazione “Avviso Pubblico” che riunisce e rappresenta Regioni, Province e Comuni impegnati nel contrasto alle mafie e nella diffusione dei valori della legalità e della democrazia. “L’influenza delle organizzazioni criminali non è più limitata alle tradizionali zone d’insediamento”, si legge nella delibera di giunta. “Le enormi fortune […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: