Cimitero, Spina replica a Parisi: «Pubblichi subito la lettera Anac»

Cimitero, Spina replica a Parisi: «Pubblichi subito la lettera Anac»

7 Agosto 2020 0 Di ladiretta1993

«Parisi non si dimostri un carico a chiacchiere come Angarano. Pubblichi subito la lettera Anac (autorità anticorruzione) sulla gara cimiteriale che ha tenuto nascosta ai biscegliesi!! Quando un anno fa l’assessore Parisi propose di istituire una tassa sui defunti, chiesi a malincuore le sue dimissioni se la amministrazione Angarano non avesse provveduto a ritirare quella proposta. La tassa non fu istituita e la mia richiesta di dimissioni fu ritirata. Ora sono costretto a riprendere quella mia iniziativa, visto che Parisi è’ stato contaminato dalla maniacale forma di “Pinocchismo” che permea ogni comunicato dell’amministrazione Angarano.

Sostenere che le fotografie del cimitero comunale che cade a pezzi non siano vere o che tutto sia colpa di Spina non più sindaco da 3 anni e’ una grossolana e volgare presa per i fondelli dei biscegliesi. Mi dispiace che Parisi non abbia replicato all’intervento del dirigente arch. Losapio, che ha dichiarato in consiglio comunale esattamente quanto da me sostenuto circa l’intervento dell’ANAC sulla gara cimiteriale. Se è bugia che sia intervenuta l’autorità anticorruzione, Parisi se la prenda con il suo dirigente. E se proprio Losapio ha detto una bugia, abbia il coraggio lo stesso Parisi di denunziare il dirigente e il sottoscritto per la falsità delle dichiarazioni. Prendiamo atto che L’assessore Parisi, come il miglior Angarano, si dimostra, con mia sorpresa, carico a chiacchiere: perché non pubblica le note dell’ANAC?

Ha timore dell’intervento di altre autorità? Per quanto mi riguarda presenterò domattina interrogazione consiliare per conoscere immediatamente la vicenda relativa alla gara multimilionaria dell’appalto del cimitero bloccato da tre anni. E soprattutto chiederò copia dei verbali contenenti le dichiarazioni del dirigente dell’u.t.c. Dopodiché, se ho detto una anche piccola discordanza rispetto a quello che ha riferito in consiglio il dirigente dell’utc, farò la mia rettifica. Ma se ho detto la verità, come sempre, e Parisi non pubblicherà immediatamente la nota dell’autorità nazionale anticorruzione pervenuta al comune, sarò costretto a trasmettere gli atti alla magistratura competente e a chiedere pubblicamente le dimissioni dell’assessore Parisi (assessore ai lavori pubblici), scivolato anche lui, come l’assessore Storelli per la 165 (assessore all’urbanistica), su una buccia (non) di banana!».

Lo scrive il consigliere comunale Francesco Spina in replica alle affermazioni del pomeriggio dell’assessore Natale Parsi.