Tonia Spina: «Piena solidarietà al ministro Francescco Boccia»

Nulla, assolutamente nulla può giustificare l’utilizzo di un linguaggio così gretto, incivile e minaccioso nei confronti di un esponente politico. Quanto accaduto al ministro Francesco Boccia – al quale è stato indirizzato sui social il messaggio «Ti vengo a prendere e ti uccido» – è grave, vergognoso e inaccettabile nei confronti del rappresentante delle istituzioni e soprattutto dell’uomo, che rispetto e stimo a prescindere dalle chiare, nette, evidenti distanze di visione politica. Nulla può giustificare il ricorso alle offese, agli insulti e alle minacce.
Questo episodio emblematico sia d’esempio per far sì che il clima, specie in vista delle elezioni regionali, non sia avvelenato: la campagna resti sui contenuti, sulle capacità, sulle idee, su ciò che davvero è utile e impatta nelle vite dei cittadini.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Angarano come Kennedy, foto di compleanno con stessa idea e stessa posa

Ieri, 5 maggio, il sindaco Angelantonio Angarano ha festeggiato il suo compleanno. Molti gli auguri formulati sul suo profilo Facebook, in particolare tra i commenti alla foto che lo stesso Sindaco aveva postato per ricordare l’evento. La foto ritraeva i suoi due figli che giocano sotto la scrivania della stanza di Palazzo di Città riservata […]

Immobili sgomberati, Spina ad Angarano: «Ci racconti la verità. Gli immobili sono liberi? Le famiglie sono state aiutate?»

«Esattamente un mese fa la stampa nazionale si occupò degli sgomberi degli abusivi di Bisceglie, con tanto di “selfie di Angarano” che si vantava del suo “pugno di ferro”. Dopo un mese, i cittadini si chiedono che fine abbiano fatto gli immobili sgomberati (se siano a tutt’oggi liberi o siano stati nuovamente occupati) e se […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: