Auto contromano per 25 km sulla Statale 16, denunciata conducente di Bisceglie

Ha percorso contromano la trafficata strada statale 16 da Giovinazzo a Bari provocando anche un paio di incidenti. E’ accaduto la notte scorsa. Alla fine i carabinieri, dopo un inseguimento, hanno bloccato la Lancia Musa guidata da una donna di 30 anni di Bisceglie, che era in compagnia di un’altra giovane. Una volta bloccata la vettura, i carabinieri hanno invitato la conducente a sottoporsi all’esame etilometrico (controllo di presenza di alcool nel sangue) ma si è rifiutata categoricamente e per questo è stata denunciata in stato di libertà. A bordo della vettura sono state trovate due bottiglie di birra vuote e due bottiglie di vino. La folle manovra è iniziata alle 3, quando il veicolo si è immesso sulla statale 16 a Giovinazzo, in direzione di Brindisi. Giunto all’altezza del centro commerciale ‘Bari Max’, la conducente di un’altra vettura, una Lancia Y, è riuscita, grazie a una grande reattività, ad evitare l’impatto con il veicolo che viaggiava contromano ma l’auto è finita ugualmente sul guard rail.

La Lancia Musa ha continuato ancora la sua corsa, anche quando ha impattato frontalmente contro una Mini Cooper. La corsa del veicolo è terminata all’uscita di via Gentile sulla tangenziale di Bari, nel momento in cui una delle tre autoradio del Nucleo Radiomobile intervenute l’ha costretta, dopo accorte manovre, ad uscire dalla statale. Nelle fasi dell’inseguimento, i veicoli militari sono stati coadiuvati anche da pattuglie della Polizia Municipale di Bari. Per i conducenti della Lancia Y e della Mini Cooper, come detto, solo danni ai mezzi e tanto spavento. I carabinieri rinnovano l’invito “ai giovani a non fare uso di alcolici in maniera sconsiderata e, soprattutto, a non mettersi alla guida di veicoli se non in perfette condizioni di lucidità, per la propria e l’altrui incolumità sulle strade”.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Diventa mamma partorendo nel parcheggio dell’ospedale Di Venere. Storia a lieto fine per donna biscegliese

Una storia di emergenza con lieto fine è stata raccontata dal sito barinedit.it e sebbene ambientata nel capoluogo pugliese, riguarda una cittadina di Bisceglie. Emergenza e maternità, perché la storia finisce con la nascita di un bambino avvenuta dentro l’abitacolo di un’auto in sosta nel parcheggio dell’ospedale “Di Venere”, dato alla luce proprio dalla neo-mamma […]

Bisceglie, lei lo denuncia e lui le brucia la macchina: arrestato

I responsabili degli incendi avvenuti a Bisceglie, l’11 e il 14 febbraio dell’anno scorso sarebbero un uomo ed una donna: i due, arrestati dai carabinieri, sono accusati di incendio doloso in concorso. Altre tre persone, considerate loro complici, sono state raggiunte dall’obbligo di dimora. Secondo quanto accertato, in entrambi gli episodi i due avrebbero riempito […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: