Futbol Cinco, confermati D’Elia, Lamanuzzi e La Notte

Futbol Cinco, confermati D’Elia, Lamanuzzi e La Notte

17 Agosto 2020 0 Di ladiretta1993

Nuovo capitolo conferme in casa Futbol Cinco Bisceglie: Gianni D’Elia, capitan Pietro Lamanuzzi e Angelo Antonio La Notte vestiranno i colori nerazzurri anche nella stagione 2020/21. Si tratta di tre dei protagonisti della giovane storia della società biscegliese, pronti a dare il loro fondamentale contributo agli ordini di mister Maurizio Di Pinto.

Gianni D’Elia, calcettista terlizzese, ma ormai biscegliese d’adozione, si appresta alla settima stagione nella Città dei Dolmen trascorse tra Santos Club e Futbol Cinco Bisceglie. Top scorer dei nerazzurri nello scorso campionato con 16 marcature, l’ala pivot classe ‘90 è il calcettista più prolifico della storia del Cinco Bisceglie.

Esperienza, passione e determinazione: Pietro Lamanuzzi è pronto alla sua ennesima stagione sui campi di futsal con lo spirito tenace che lo ha sempre contraddistinto. Nell’ultimo torneo di C1, il centrale biscegliese ha messo a segno anche 11 reti.

Come D’Elia e Lamanuzzi, anche Angelo La Notte si prepara a disputare la sua quarta stagione con la maglia del Futbol Cinco. Il grintoso universale classe ’91 ha messo a segno 6 gol nella stagione 2019/20 ed è pronto, come sempre, a dare il suo apporto alla causa nerazzurra.

«Con le conferme di Lamanuzzi, La Notte e D’Elia – afferma Maurizio Di Pinto – la rosa è completa numericamente. Tuttavia, nel corso della preparazione atletica, valuteremo qualche altro profilo eventualmente da integrare. Ho deciso di dare fiducia a gran parte della rosa dello scorso campionato: hanno tutti i mezzi per voltare pagina e mettersi alle spalle l’ultima stagione.

I tre neo confermati, così come Francesco Uva, rappresentano la storia del Futbol Cinco, avendo disputato tutte le stagioni dalla nascita della società. Ho voluto fortemente che restassero purché condividano con i compagni di squadra, dentro al campo, quello spirito di appartenenza che non deve mai mancare. Per le imprese ci vogliono cuore, gruppo e sacrificio: credo e spero che Piero, che è il nostro capitano, così come Angelo, Gianni e Francesco – conclude mister Di Pinto – possano essere da esempio».