Dopo 25 anni non si ricandida Nino Marmo. In FdI in campo l’uscente Ventola affiancato dalla biscegliese Spina

Dopo 25 anni non si ricandida Nino Marmo. In FdI in campo l’uscente Ventola affiancato dalla biscegliese Spina

22 Agosto 2020 0 Di ladiretta1993

Per le Regionali del 20 e 21 settembre prossimi in Puglia, i consiglieri regionali uscenti della Bat risultano tutti ricandidati, con la sola eccezione di Nino Marmo, che dopo 25 anni tra gli scranni del Parlamentino pugliese ha scelto di candidarsi come sindaco di Andria, la sua citta’. Tra le liste figurano pero’ molti nomi del territorio che, per la prima volta, cercheranno di guadagnarsi un posto da consigliere in via Gentile a Bari.

Tra le 15 liste che sostengono il candidato presidente del centrosinistra, Michele Emiliano, spiccano in primi i nomi degli uscenti Filippo Caracciolo e Ruggiero Mennea per il Partito Democratico, che saranno affiancati da due donne (l’ex assessore tranese Debora Ciliento e l’insegnante di lingue Anna Amorosini, margheritana) e Giovanni Vurchio, segretario del Pd di Andria. Senso Civico-Un nuovo Ulivo per la Puglia conta tra i cinque candidati anche l’uscente Sabino Zinni (attuale capogruppo in Consiglio regionale), notaio di Andria, che il Pd della sua citta’ avrebbe voluto candidare nella lista Dem. In tal senso si era espressa la segreteria provinciale gia’ il 7 agosto, con una votazione contestata dal consigliere Mennea (con un ricorso alla commissione di garanzia del Pd Puglia) e con il risultato che Zinni alla fine ha deciso di rinunciare. Per lo stesso movimento – che conta una presenza di candidate di oltre il 50% – corre anche Andrea Patruno, un passato da consigliere provinciale e segretario del Pd Bat. Italia in Comune punta, invece, sul vicepresidente e assessore alla Protezione civile uscente della Regione, l’ex prefetto Antonio Nunziante, che risulta candidato sia nella lista della Bat che in quella di Bari. Nella lista di Con Emiliano per la Bat spicca invece il nome di Mimmo Briguglio, assessore ai lavori pubblici di Trani. Passando al centrodestra con candidato governatore Raffaele Fitto, nella Bat, si parte con la riconferma della candidatura dell’uscente Francesco Ventola per Fdi, che però sara’ affiancato nella corsa alla Regione dall’ex sindaco di Trinitapoli Francesco Di Feo (si e’ dimesso nel giugno scorso, un anno prima della fine del mandato), dall’ex assessore di Bisceglie Tonia Spina e dal consigliere comunale tranese, Lima Raimondo. C’e’ poi il nome dell’ex sindaco di Andria, Nicola Giorgino, che ha lasciato la guida del Comune il 18 aprile 2019, dopo la sfiducia in Consiglio anche da parte di esponenti della sua maggioranza: e’ tra i 5 candidati della Lega per la Bat. Nella lista di Forza Italia figurano invece i nomi dell’ex vicesindaco di Barletta, Marcello Lanotte, dell’ex consigliere comunale di Andria, Antonio Nespoli, e del consigliere comunale tranese Emanuele Tomasicchio. Nella lista ‘civica’ a sostegno di Fitto, Puglia Domani, da citare il tranese Gargiuolo Roberto, ex presidente Stp Bari. I Cinquestelle nella Bat puntano su cinque nomi per ciascuna delle due liste a sostegno (M5S e Puglia Futura), con in testa quello della consigliera regionale uscente Grazia di Bari. Il consigliere regionale ex M5S, Mario Conca, e’ candidato alla presidenza della Regione Puglia anche nella lista della Bat, oltre che in quelle di Bari e Lecce.