Coronavirus: nuovo aumento di contagi in Puglia, oggi 69

Oggi in Puglia, su 2.708 test per l’infezione da Covid-19, sono stati registrati 69 casi positivi, il numero piu’ alto da aprile scorso: 41 in provincia di Bari, 8 nella Bat, 1 in provincia di Brindisi, 14 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 4 in provincia di Taranto. Non ci sono decessi. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 303.046 test, 4.029 sono i pazienti guariti mentre i casi attualmente positivi sono 817, di cui 122 ricoverati negli ospedali. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia e’ di 5.402.

Il Coordinamento epidemiologico della Regione Puglia comunica che “grazie all’attivita’ di screening avviata sui rientri dalla Sardegna oggi sono stati individuati 8 nuovi casi positivi sul territorio regionale”. Per i 41 positivi in provincia di Bari – spiega il direttore generale dell’Asl Bari, Antonio Sanguedolce – “si tratta di 17 casi con sintomi che sono stati presi in carico dai pronto soccorso dei nostri ospedali su cui ci sono indagini in corso; 16 casi riscontrati nella attivita’ di contact tracing del nostro dipartimento di prevenzione; 4 rientri dalla Sardegna, 1 rientro dalla Sicilia, 1 dalla Grecia e due pazienti sottoposti a tampone come da protocollo prima di eseguire una prestazione sanitaria”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Diventa mamma partorendo nel parcheggio dell’ospedale Di Venere. Storia a lieto fine per donna biscegliese

Una storia di emergenza con lieto fine è stata raccontata dal sito barinedit.it e sebbene ambientata nel capoluogo pugliese, riguarda una cittadina di Bisceglie. Emergenza e maternità, perché la storia finisce con la nascita di un bambino avvenuta dentro l’abitacolo di un’auto in sosta nel parcheggio dell’ospedale “Di Venere”, dato alla luce proprio dalla neo-mamma […]

Bisceglie, lei lo denuncia e lui le brucia la macchina: arrestato

I responsabili degli incendi avvenuti a Bisceglie, l’11 e il 14 febbraio dell’anno scorso sarebbero un uomo ed una donna: i due, arrestati dai carabinieri, sono accusati di incendio doloso in concorso. Altre tre persone, considerate loro complici, sono state raggiunte dall’obbligo di dimora. Secondo quanto accertato, in entrambi gli episodi i due avrebbero riempito […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: