Spina interroga l’Amministrazione Comunale: facciamo chiarezza sui finanziamenti di “Libri nel Borgo Antico”

Spina interroga l’Amministrazione Comunale: facciamo chiarezza sui finanziamenti di “Libri nel Borgo Antico”

1 Settembre 2020 0 Di ladiretta1993
Il 28 agosto il consigliere comunale Francesco Spina ha ritenuto opportuno proporre un’interrogazione consiliare per comprendere come venga finanziata la bella manifestazione comunale “libri del borgo antico” e come si possa finanziarla in modo più cospicuo e, al contempo, trasparente nei prossimi anni.
«Si tratta -scrive Spina-  di un’iniziativa patrocinata da comune e regione e sostenuta da enti pubblici e privati in vario modo. Al comune non è mai arrivata alcuna rendicontazione come invece fa, ad esempio, la Commissione feste patronali per la raccolta di fondi pubblici e privati. Anche perché mi sembra inopportuno che gestori dei servizi pubblici comunali come quelli della nettezza urbana (energetikambiente)finanzino un’associazione non riconosciuta il cui unico organo con poteri di rappresentanza legale per incassare e spendere è’ il presidente di “Borgo antico”, che sembra sia il dirigente politico di forza italia e importante punto di riferimento della maggioranza di governo comunale Sergio Silvestris. Anziché esprimere giudizi sommari preferiamo esercitare democraticamente il nostro diritto di conoscere le spiegazioni formali circa quelle che potrebbero apparire, “prima facie”, delle stranezze quanto meno ineleganti e inopportune».
“ILL.MO SIGNOR PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE
ILL.MO SIGNOR SINDACO
Ill.mo sig. V. Sindaco delegato all’igiene Urbana
p.c. AL SEGRETARIO GENERALE – RESP. ANTICORRUZIONE
AL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI
p.c. Ecc.ma Prefettura BAT
OGGETTO: Interrogazione Consiliare urgente con richiesta di risposta anche scritta relativa a situazione contributi e sponsorizzazioni comunali o di appaltatori comunali a associazione non riconosciuta “Borgo Antico”
Il sottoscritto Avv. Francesco Carlo Spina, nella qualità di Consigliere Comune di Bisceglie,
PREMESSO CHE
– L’Associazione in oggetto, encomiabile per spirito di promozione culturale e capacità organizzativa, è diventata di fatto patner costante dell’amministrazione comunale in molte attività ed eventi culturali che contraddistinguono la città di Bisceglie (Borgo delle Meraviglie, in convenzione con Gal e altre agenzie di sviluppo territoriale, nonché “libri nel Borgo Antico”);
– il Comune di Bisceglie patrocina formalmente e si assume la paternità di tutte le iniziative di tale associazione, che vedono il Sindaco della Città storicamente, nelle sedi istituzionali e pubbliche, parlarne come evento comunale;
– l’associazione non riconosciuta diventa, di fatto, catalizzatrice di numerose sponsorizzazioni e finanziamenti di carattere privato e spesso anche pubblico (comune? Regione? GAL?);
– il presidente della stessa, che per legge e per statuto ha da circa due anni l’esclusiva rappresentanza legale dell’associazione non riconosciuta suindicata è il noto politico e dirigente di F.I. Sergio Silvestris (così risulta pubblicamente), che risulta, in tale qualità di presidente e a norma della disciplina civilistica, beneficiario di tutte le risorse private e pubbliche protese al sostegno degli eventi culturali suindicati, che vedono il patrocinio e la paternità istituzionale e culturale del Comune di Bisceglie;
– risulta di fatto notoria l’appartenenza politica del vice-sindaco Angelo Consiglio e dell’assessore all’Urbanistica Storelli alle liste organizzate dal dott. Silvestris a sostegno del Sindaco Angarano (la maggioranza politica e consiliare che regge l’amministrazione Comunale Angarano risulta chiara a tutti, con un forte e determinante ascendente sulla stessa del Presidente dell’associazione Borgo Antico);
– tale associazione non riconosciuta non ha per legge e per sua ontologia giuridica alcuna forma di controllo pubblico o di rendicontazione della propria attività, salve le forme scelte in autonomia statutaria e regolamentare eventualmente dall’associazione stessa (che non risultano al sottoscritto).
– tra gli sponsors indicati nelle brochure della manifestazione “Libri” e nelle altre manifestazioni compaiono spesso i loghi, oltre che del Comune di Bisceglie (quale patrocinatore) , anche di soggetti privati gestori di servizi pubblici comunali, sotto l’egida di assessori direttamente collegati politicamente al Presidente dell’associazione (Energetikambiente- appaltatore del servizio di igiene urbana-, Nicotel – gestore della piscina comunale- ecc. per altri fornitori e appaltatori);
– peraltro, tali gestori che finanziano le attività culturali suindicate del Comune di Bisceglie (che ne assume il patrocinio) hanno da tempo contenziosi con il Comune di Bisceglie e conflitti di interessi per i quali pendono ancora procedure transattive non definite con il riconoscimento formale del debito fuori bilancio e, quindi, sottoposte ancora alla discrezionalità amministrativa della maggioranza comunale;
– che tale gestione, peraltro, potrebbe risultare elusiva delle stringenti norme di legge (poste per ragioni evidenti di trasparenza e per evitare “strumentalizzazioni e abusi della politica”) amministrative e contabili stabilite a carico degli enti pubblici per la raccolta di sponsorizzazioni e/o risorse pubbliche e private, nonché per la definizione di eventuali accordi di collaborazione (come è avvenuto per l’iniziativa il “Borgo delle Meraviglie”).
Tanto premesso, il sottoscritto, interroga per conoscere:
1) Se l’amministrazione comunale sia a conoscenza delle modalità di finanziamento delle attività culturali patrocinate dal Comune di Bisceglie sponsorizzate dai gestori di servizi pubblici comunali e appaltatori e dell’entità degli stessi;
2) Se l’amministrazione comunale abbia una rendicontazione delle sponsorizzazioni raccolte sull’iniziativa Patrocinata formalmente dal Comune di Bisceglie per attività culturali riconducibili comunque all’istituzione comunale anche per programmi e dichiarazioni del Sindaco;
3) Se l’amministrazione comunale abbia sostenuto le manifestazioni con contributi diretti o indiretti, sobbarcandosi per esempio l’organizzazione della pulizia (con i gestori dei servizi come “Energetikambiente”, “La Pulita” ecc.) e delle misure di sicurezza con una spesa specifica e costi di servizi supplementari (anche con eventuali straordinari dei dipendenti comunali) e non compresi in convenzione con i soggetti gestori o sia propria questa una delle forme di sponsorizzazione dei gestori degli appalti pubblici suindicati, o se invece tali servizi siano stati pagati a tali soggetti privati o al Comune dall’associazione Borgo Antico;
4) Se l’A.C. sia a conoscenza di eventuali sponsorizzazioni o contributi erogati da altri enti pubblici territoriali (Regione, Provincia ecc).
5) Nell’auspicio che la manifestazione “Libri” possa consolidarsi in futuro attraverso un sostegno cospicuo, chiaro e trasparente del Comune di Bisceglie, se l’A.C. intenda stanziare nel bilancio di previsione 2020-2022 un capitolo di spesa specificamente intitolato alla manifestazione “Libri nel Borgo Antico” evitando eventualmente i dubbi e le perplessità sulla gestione e il finanziamento di un evento che risulta, per caratura e patrocinio istituzionale, assolutamente di interesse e rilievo pubblico e comunale.
Si allega fotografia brochure con elenco degli sponsors. Si attende risposta nel perentorio termine di legge.
Bisceglie, 28.08.2020
Avv. Francesco Spina”